Sabato, 8 agosto 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA

Sarteano, ok al Bilancio consuntivo 2014

Bookmark and Share
Un terzo di spese per il sociale, taglio totale spese di rappresentanza, oltre 400 mila euro di investimenti
Landi “gestione accorta delle risorse pubbliche nonostante vincoli di spesa”

FrancescoLandi-fascia450vA Sarteano è stato approvavo, con i voti della maggioranza, il bilancio consuntivo 2014 del Comune. “Un bilancio sano e sobrio - osserva il sindaco Francesco Landi - caratterizzato una gestione di competenza equilibrata, con il 34% della spesa corrente sulle politiche sociali e con misure di sostegno allo sviluppo economico che hanno dato buoni risultati. Nonostante i vincoli di spesa abbiamo attivato oltre 400mila euro di investimenti, e siamo nelle condizioni di andare a finanziare nei prossimi anni interventi importanti per Sarteano, a partire dal recupero dell’ex ospedale, scuole, campo sportivo, cimitero, viabilità. Ovviamente mettere le risorse non significa poterle spendere immediatamente, quello dipenderà dall’asticella del patto di stabilità”.

Il rendiconto di bilancio è lo strumento che consente di entrare, attraverso i numeri, nella gestione operativa e finanziaria del comune. Il contesto generale è quello del contenimento della spesa pubblica nazionale, che non risparmia anche i piccoli Comuni. Sul fronte delle entrate l’assessore al bilancio Daniela Nardi ha sottolineato la fedeltà fiscale dei sarteanesi per quanto riguarda le tasse e imposte comunali, che si attesta al 96% e sottolineato il calo dei trasferimenti dallo Stato: “Sarteano riceveva dallo Stato 484.975 del 2013, siamo passati a 96.918 euro nel 2014 – ha illustrato l’assessore Nardi - facendo il conto totale delle entrate dagli altri enti pubblici (Stato, Regione, ecc.) per le spese correnti si passa da 537.618 nel 2013 a 206.236 nel 2014. In cambio siamo dovuti tornare a mettere la tassazione sulla prima casa, dove comunque ci siamo attestati all’aliquota base del 2,5 per mille”.

“Con orgoglio dico che abbiamo azzerato le spese per consulenze, taglio del 98% delle spese di rappresentanza, relazioni pubbliche e convegni, taglio del 95% delle spese per missioni. La spesa corrente per il sociale è un terzo della spesa complessiva per le singole funzioni del comune di Sarteano. Parliamo di quasi due milioni, ovvero il 34,65% della spesa corrente complessiva per le singole funzioni del comune. La parte da leone la fa ovviamente la casa di riposo comunale (Rsa), che non ha visto le rette aumentate e rimangono le più economiche della Val di Chiana. Abbiamo raddoppiato il fondo per l’emergenza sociale, si confermano i servizi alla persona senza aumenti per i cittadini (assistenza domiciliare, pulmino scolastico, mensa, pasti a domicilio per anziani), continua il contributo affitti per soggetti in difficoltà.”

Due le azioni sottolineate dal sindaco, l’attenzione all’asilo nido comunale con il dimezzamento del costo del pasto per le famiglie (da 4,20 euro a 2,20 euro) e le risorse messe a bilancio per l’affidamento tramite gara a professionisti della gestione della biblioteca comunale di Sarteano, che il 9 maggio, tra l’altro, vedrà un “open day” di presentazione delle nuove attività e servizi offerti a scuole e cittadinanza.

“Abbiamo aumentato risorse per settori come cultura, turismo, sviluppo economico ed associazionismo sarteanese – ha ricordato il sindaco Landi - mantenuto l’esenzione totale dell’Irpef comunale ai redditi inferiori a 10 mila euro. Sostenuto misure di sviluppo come il contributo ristrutturazioni nel centro storico che ha generato 10 interventi e 150 mila euro di lavori dando un segnale concreto all’artigianato locale. Contributo 'start up' con sei nuove attività finanziate per due anni”. Sulle manutenzioni stradali sono stati impegnai oltre 120 mila euro complessivi in manutenzioni stradali su strade bianche, e riprese di molti asfalti deteriorati.

Sul capitolo investimenti, nonostante il patto di stabilità che frena la spesa, sono stati attivati oltre 400 mila euro di investimenti. Edilizia scolastica: circa 150 mila euro per lavori di rinforzo statico alle primarie, e ammodernamento della scuola dell’infanzia. Interventi per abbattimento barriere architettoniche a teatro e museo . Realizzazione di via dei Fiori (40 mila euro da bilancio, 120 mila euro di risorse reperite esternamente), pannelli fotovoltaici sulle scuole medie (circa 40 mila euro), acquisto telecamere e mezzi per la polizia municipale, ed altri piccoli ma non meno importanti acquisti (alzaferetri, macchina taglia erba, segnaletica stradale nuova, ecc.).

“Con il prossimo bilancio di previsione – conclude il Sindaco - cercheremo di dare segnale sulla tassazione, senza promettere miracoli. Grazie alla pulizia totale dei residui realizzata egregiamente dalla nostra ragioneria, adesso abbiamo anche le risorse per finanziare importanti investimenti. Poi la capacità di realizzarli dipenderà da sblocco patto stabilità e dalla fedeltà fiscale fin qui encomiabile dei sarteanesi. Insomma, siamo a metà del mandato, siamo soddisfatti di quanto fatto fin qui, ma siamo consapevoli che possiamo crescere e migliorare ancora per Sarteano, i sarteanesi ed i nostri graditi ospiti”.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio