Mercoledì, 12 agosto 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
AGROALIMENTARE-ENOGASTRONOMIA

Enoteca Italiana, rappresentanti del monopolio di Stato norvegese a seminario di formazione

Bookmark and Share
enotecaitaliana-vinmonopolet2015Il monopolio di Stato norvegese Vinmonopolet, l’unico organismo autorizzato alle vendite al dettaglio del vino nel Paese scandinavo, ha scelto l’Enoteca Italiana per un seminario di formazione sul vino italiano con particolare attenzione agli aspetti normativi – dalla classificazione, al controllo, alla certificazione delle produzioni vinicole, alla tutela del consumatore - al marketing, alla comunicazione.

Gli spazi della cinquecentesca Fortezza Medicea hanno infatti ospitato ieri il Consiglio di Amministrazione di Vinmonopolet, con a capo il vice presidente Lars Sogn. Della delegazione faceva parte anche il manager del reparto vini di qualità e aste, Arnt Egil Nordlien, che era già stato a Siena lo scorso mese di marzo per selezionare vini valdostani, altoatesini, toscani e siciliani.

A relazionare agli ospiti scandinavi - dopo i saluti di rito di benvenuto del nuovo amministratore unico dell’Ente-Enoteca, Egidio Bianchi - sono stati Giuseppe Liberatore, in qualità non solo di direttore del Consorzio Chianti Classico ma anche di vice presidente della Federdoc e di membro del Consiglio di amministrazione di Valoritalia; Giancarlo Vettorello, direttore del Consorzio Conegliano Valdobbiadene e il professor Lorenzo Zanni della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Siena e membro del Comitato scientifico dell’Ente-Enoteca, insieme al collega dottor Giacomo Fabietti.

La collaborazione tra Enoteca e Vinmonopolet si consolida dunque ulteriormente, in funzione e a supporto dei cambiamenti in atto sul mercato norvegese, con l’obiettivo di promuovere i vini di qualità del nostro Paese a garanzia del consumatore finale.

Il mercato norvegese, in passato notoriamente conservativo e con preferenza per i vini francesi, registra dalla fine degli anni ’90 una crescita costante di interesse per la produzione vinicola italiana sia a denominazione di origine che a indicazione geografica, e, dalla seconda metà dello scorso decennio, anche un incremento del volume di vendita dei vini italiani, che risulta ormai superiore a quello dei vini francesi e con un divario in continuo aumento.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio