Sabato, 28 marzo 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
TOSCANA

Regionali 2015, l'appello al voto di SEL Siena

Bookmark and Share
sel300"SEL, per le elezioni regionali toscane ha dato vita alla lista Sì-Toscana a Sinistra con altre forze di sinistra, in alternativa alle destre ma anche al Pd di Renzi e di Rossi. SEL non è mai stata subalterna al Pd, a partire dalla sua nascita; ha solo fatto alleanze con il Pd, come quella sui famosi 10 punti dei beni comuni, quando Bersani era segretario. Purtroppo subito dopo, il Pd ha rinnegato il centro sinistra preferendo allearsi con Monti e le destre. SEL, di conseguenza, si è collocata subito all’opposizione in Parlamento". Così interviene Rolando Rosa, coordinatore cittadino di Sel Siena, per l'appello al voto in vista delle elezioni regionali di domenica prossima.

"Successivamente con l’avvento prima di Letta e poi di Renzi - prosegue Rosa -, le distanze sono diventate sempre più grandi e Sel si è battuta contro i 4 pilastri di Renzi basati su austerità e neoliberismo, privatizzazioni, precarizzazione del mondo del lavoro, cancellazione dei diritti della democrazia e della Costituzione.

I nostri contro pilastri sono stati: difesa dei beni comuni, piano del lavoro avverso al job act per la difesa della dignità del lavoro e i diritti delle persone con la proposta di legge sul reddito di cittadinanza, difesa del welfare e della giustizia sociale.

Renzi, pur odiando tutto ciò che è a sinistra, fa finta ancora di volerla scimmiottare, per opportunismo e con demagogia, in vista delle elezioni regionali. In realtà Renzi dopo aver rottamato tutto ciò che stava alla sua sinistra: sindacati in primis, ma anche il suo partito, si appresta a dare vita al partito della nazione che è subalterno ai poteri forti (Confindustria, finanza speculativa, massoneria, lobby e imprenditoria legata alle multinazionali) e che dimenticata la sinistra, rappresenta ormai il blocco di centro destra.

Noi di SEL riteniamo che non è Sinistra quella che toglie i diritti ai lavoratori, non è Sinistra quella che distrugge la scuola pubblica, favorisce la scuola privata e dà tutto il potere ai presidi sceriffi, non è Sinistra quella che partorisce lo sblocca Italia con grandi opere e annessa corruzione, non è Sinistra quella del job act che consente licenziamenti e non è Sinistra la controrifoma sull’italicum ( la seconda legge truffa nel paese dopo quella famosa di Scelba) e quella del Senato di nominati dai partiti, che cancellano la democrazia parlamentare dando tutto il potere al governo che assumerà una forma sempre più autoritaria.

Noi pensiamo - prosegue Rolando Rosa - che è proprio sul concetto di Sinistra vera, ampia, plurale e forte che si definisce l'idea di Paese e di governo dei territori, che si definiscono le culture politiche. Noi stiamo appunto lavorando sulla riorganizzazione della Sinistra a partire dai territori e dalle persone. E’ quello che hanno fatto in Grecia Syriza e in Spagna Podemos che pochi giorni fa ha stravinto le elezioni regionali, meritandosi di governare Barcellona e Madrid.
 
E’ per questo che anche a livello territoriale, con le elezioni regionali, SEL lancia la sfida al PD, dando continuità a livello locale, a ciò che a livello nazionale portiamo avanti, soprattutto con le battaglie che giornalmente fanno deputate/i e senatrici/ori di SEL contro il governo di centro destra di Renzi. Cito solo il reddito minimo per i giovani e per chi è senza lavoro che ha visto SEL per prima raccogliere le firme per una proposta di legge depositata in Parlamento nel 2013 e le battaglie per la salvaguardia dell’ambiente e un vero piano per il lavoro per garantire occupazione e eliminare la precarietà del lavoro e dell’esistenza.

A livello regionale della Toscana SEL ha dato vita alla lista Sì-Toscana a Sinistra che candida presidente Tommaso Fattori, uno dei promotori a livello nazionale del referendum sull’acqua pubblica, stravinto con 27 milioni di voti e poi ignorato dai governi compreso quello di Renzi, che anzi rilancia la privatizzazione dell’acqua per consentire a società quotate in borsa di fare profitti su un bene che è di tutti i cittadini.

Purtroppo ci fa dispiacere vedere che Rossi è diventato piu renziano di Renzi, per il timore di essere sostituito da Renzi al vertice della Toscana. Tanto che Rossi è quello che si presenta con la peggiore legge elettorale che taglia fuori i piccoli partiti, sperimenta per primo il job act che è la legge della precarietà e dei licenziamenti. Si prepara sull’onda dello sblocca Italia a fare opere faraoniche e inutili come l’ampliamento dell’aeroporto di firenze e il raddoppio della tirrenica. E’ soprattutto il governatore che più di tutti in Italia segue Renzi sui tagli alla sanità, riducendo le strutture ospedaliere da 16 a 3 e considerando la sanità un business e non un servizio di qualità per i cittadini.

SEL si presenta a questa tornata amministrativa con la volontà unitaria di rinnovamento della politica a sinistra, insieme a cittadini comuni, ai comitati di lotta sparsi nella regione, alle associazioni, alle liste civiche di sinistra e con il PRC, Altra Europa di Tsipras e PDCI. Dopo le elezioni regionali vogliamo dare continuità a questa unità e vogliamo accumulare ulteriori forze insieme a chi ha condiviso questo percorso, per raggiungere l’obbiettivo di costruire un soggetto politico nuovo unico della Sinistra che consenta di governare al posto di Renzi e di Rossi.

Per questo motivo SEL si appella a tutti i suoi elettori  a chi combatte per mantenere servizi di qualità nella nostra regione come l’acqua pubblica, il rafforzamento della scuola pubblica e il trasporto pubblico, per un piano speciale per il lavoro, per la difesa dei diritti civili e sociali e si rivolge ai delusi del Pd, agli iscritti ai sindacati osteggiati da Renzi, ai cittadini che nelle precedenti elezioni si sono astenuti, stanchi della politica di chi ci ha governato con la corruzione, e chiede di andare a votare per la lista Sì-Toscana a Sinistra".
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

CORONAVIRUS - 10 comportamenti raccomandati dal Ministero della Salute

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200

Viaggi nel Mondo - Itinerario di viaggio in Marocco: le città imperiali ed il deserto

Marocco300
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio