Mercoledì, 12 agosto 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
TOSCANA

Regionali 2015, Giusti e Sassi (Lega) hanno incontrato gli allevatori della provincia di Siena

Bookmark and Share
francescogiusti-luigiasassi650"Venerdì mattina si sono presentati nella sede della Lega Nord un gruppo di allevatori della provincia di Siena. Vogliono far arrivare un appello accorato a chi a livello regionale e statale ha delle responsabilità nei loro confronti". Così una nota di Francesco Giusti e Luigia Sassi, candidati al Consiglio regionale per la Lega Nord.

"Gli allevatori hanno lamentato un completo disinteresse della politica del PD verso il loro settore - proseguono gli esponenti leghisti -. L’allarme che più volte hanno portato a conoscenza delle singoli amministrazioni è rimasto pressoché inascoltato, perché a parte articoli su giornali locali niente è stato fatto per risolvere la situazione in cui vivono gli allevatori ed i loro greggi.

Negli ultimi anni non solo lupi, ma anche ibridi che risultano molto più pericolosi, si sono avvicinati in maniera preoccupante alle abitazioni ed ai greggi decimandoli in maniera straziante e devastante. Gli allevatori sostengono che non si vogliono fare giustizia da soli perché questo è incivile, ma che ritengono tutti gli organi dello stato deputati al controllo del territorio, colpevoli di incuria ed inerzia perché già da tempo allertati, senza che si siano mai esposti con soluzioni concrete.

Agli allevatori non interessa fare abbattimenti indiscriminati, ma vogliono che siano applicate le leggi statali ed europee, cercando anche di salvare più animali possibile con catture e trasferimenti in zone adibite a riserva, che in Italia esistono. Comunque il risultato deve essere che non ci siano più stragi di animali nei greggi e che la popolazione possa vivere tranquilla ed in sicurezza, specialmente i bambini.

Noi vogliamo aggiungere che con quello che paga di tasse questo settore, tasse ingiuste applicate in maniera spietata, non ci dovrebbe essere il bisogno di raccomandarsi pubblicamente per un controllo che spetta allo stato e che vede lo stato responsabile totalmente, anche nei risarcimenti sulle perdite continue che hanno questi nostri concittadini così importanti per il settore agroalimentare".
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio