Venerdì, 25 settembre 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
ARTE, SCIENZA E CULTURA

''Italo Calvino. Il libro, i libri'', la mostra alla Sala storica della Biblioteca comunale degli Intronati

Bookmark and Share
A cura di Luca Baranelli, Roberto Nencini, Valeria Cavalloro (Incontrotesto)

italocalvino-illibroilibri650Verrà inaugurata il 1 ottobre alle ore 17.00 presso la Sala storica della Biblioteca comunale degli Intronati, la mostra “Italo Calvino. Il libro, i libri”. L’intento dell’esposizione – che si inserisce nel calendario cittadino delle iniziative - è il doveroso ricordo di Italo Calvino, molto legato alla città di Siena e qui ricoverato presso lo Spedale di Santa Maria della Scala di Siena trent’anni fa, prima della sua scomparsa il 19 settembre 1985.

La figura del grande scrittore verrà celebrata principalmente attraverso i suoi libri, il lavoro editoriale, l’attività di giornalista militante e di collaboratore di quotidiani e periodici italiani e stranieri.
Saranno esposte le prime edizioni di quasi tutte le opere pubblicate in vita da Einaudi, Franco Maria Ricci, Garzanti e Zanichelli; alcune rare plaquettes fuori commercio; libri da lui tradotti e curati; quarte di copertina, bandelle e paratesti che Calvino produsse instancabilmente per «i libri degli altri»; un’ampia scelta di quotidiani, riviste ed estratti contenenti suoi articoli, saggi e interventi.

Questo ricco materiale bibliografico verrà affiancato ad alcune lettere e scritture autografe, unitamente a qualche disegno che ne documenta il talento grafico, oltre a varie fotografie che lo ritraggono in varie fasi della vita. Sarà possibile visitare la mostra secondo un calendario di visite guidate su prenotazione che verrà a breve reso noto.

"Penso che la lettura non sia paragonabile con nessun altro mezzo d’apprendimento e di comunicazione, perché la lettura ha un suo ritmo che è governato dalla volontà del lettore; la lettura apre spazi di interrogazione e di meditazione e di esame critico, insomma di libertà; la lettura è un rapporto con noi stessi e non solo col libro, col nostro mondo interiore attraverso il mondo che il libro ci apre. Forse il tempo che potrebbe essere destinato alla lettura sarà sempre più occupato da altre cose; questo è vero già oggi, ma forse era ancor più vero in passato per la maggior parte degli esseri umani. Comunque sia, chi ha bisogno di leggere, chi ha piacere di leggere (e leggere è certamente un bisogno-piacere) continuerà a ricorrere ai libri, a quelli del passato e a quelli del futuro".
Italo Calvino, Il libro, i libri (Buenos Aires, 1984)
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio