Lunedì, 18 novembre 2019
Banner
Banner
ARTE, SCIENZA E CULTURA

''Febbraio al Museo'', alla scoperta della Sedia di Elia per affrontare il tema della nascita nella tradizione ebraica

Bookmark and Share
Domenica 28 febbraio alle 11, per il ciclo “Object in focus” si terrà una visita intorno a un prezioso manufatto realizzato da artisti senesi attorno al 1860. Iniziativa su prenotazione

sinagogadisiena-sediaelia650vOggetti che rievocano una storia, custodiscono una cultura millenaria. “Object in focus” è il tema cui s’ispira il quarto e ultimo appuntamento della rassegna “Febbraio al Museo” organizzata dal Comune di Siena che vede anche la partecipazione della Sinagoga. Dopo il successo dell’iniziativa del 21 febbraio con la lezione di Musicainfasce condotta da Nora Iosia (è stato necessario replicarla nel pomeriggio vista la grande richiesta), domenica 28 febbraio alle 11 andrà in scena Object in focus: la Sedia di Elia. La nascita nella tradizione ebraica.

Il percorso di visita prenderà ispirazione dalla preziosa Sedia di Elia per la cerimonia della circoncisione, conservata in Sinagoga e realizzata da artisti senesi attorno al 1860. L’oggetto scelto diventa così punto di partenza per riannodare i fili di un viaggio affascinante intorno al tema della nascita e delle tradizioni familiari ebraiche, attraverso filmati, canti e narrazioni. Con la visita di domenica 28 cala il sipario su una rassegna che nel mese di febbraio ha portato alla Sinagoga di Siena tanti visitatori curiosi di scoprire l’affascinante mondo ebraico grazie a un’offerta variegata di attività tra workshop, laboratori di scrittura, musica e visite guidate per grandi e piccini. Anche la quarta attività di “Febbraio al Museo” è su prenotazione, chiamando il numero 0577 271345 o scrivendo all’indirizzo sinagoga.siena@coopculture.it. Il costo è di 5 euro, comprensivo di ingresso alla Sinagoga e con possibilità di biglietto famiglia (due adulti e due minori) al costo di 10 euro. Info: www.jewishtuscany.it/attivita/
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio