Lunedì, 18 novembre 2019
Banner
Banner
SIENA

Truffe agli anziani, a Siena un incontro con i Carabinieri per evitarle

Bookmark and Share
carabinieri-truffeanziani1I Carabinieri di Siena hanno avuto ieri un incontro con diverse persone anziane, sul tema delle truffe ai loro danni, presso il Centro iniziative socio-culturali per la terza età di Siena, in via G. di Vittorio.

Il presidente Lido Magliozzi, condividendo l’iniziativa, ha concesso la propria disponibilità al fine di organizzare ulteriori iniziative ad hoc, fornendo anche la disponibilità dei locali del centro di San Miniato .

Il meeting è stato imperniato sul tema dei truffatori che, spacciandosi per funzionari pubblici, amici dei figli o altro, perpetrano raggiri nei confronti degli anziani. Sono state illustrate varie tecniche e modus operandi più o meno articolati, posti in essere dai delinquenti nell’avvicinare la vittima designata.

Le modalità di approccio sono le più disparate, dalla semplice richiesta di un bicchiere d’acqua all’azione combinata di più soggetti, uno dei quali distrae l’anziano, mentre gli altri lo derubano.

L’evento ha riscosso ampio consenso fra i presenti che in gran numero (circa 100 persone) hanno partecipato in modo attivo e costruttivo, ponendo quesiti e raccontando alcune negative esperienze, di cui sono stati vittima in passato.

Il presidente del Circolo di San Miniato, ha manifestato il gradimento per tale iniziativa, auspicando che a incontri di questo genere, possano seguirne altri in futuro, coinvolgendo un maggior numero di persone, tramite contatti con altre analoghe associazioni senesi.

I Carabinieri hanno realizzato il meeting avvalendosi di supporto informatico, con proiezione su un maxi schermo di una presentazione e di filmati che simulavano le varie fattispecie di eventi criminosi realmente accaduti, sia in ambito nazionale che nell’area geografica senese, fornendo contestualmente ai partecipanti, consigli e metodi per dribblare i malfattori.

Normalmente l’inganno viene adoperato per entrare in casa, dove i malfattori semplicemente sottraggono qualcosa e in tal caso si parlerà di furto; per farsi consegnare del denaro o dei beni dall’ingannato e allora si parlerà di truffa; fino ad arrivare alla rapina, quando la persona anziana si rende conto del raggiro, tenta di impedirlo e viene usata violenza nei suoi confronti per portar via il bene.

La regola essenziale è quella di non fidarsi degli sconosciuti, di non consentire loro l’ingresso in casa e di chiamare senza problemi il numero telefonico gratuito dell’Arma 112, nei casi di dubbio.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio