Mercoledì, 20 novembre 2019
Banner
Banner
AMBIENTE ED ENERGIA

Sei Toscana al lavoro per superare le criticità dello sciopero

Bookmark and Share
Alta adesione e disagi in tutto il territorio nazionale

seitoscana-logo650Dalle prime ore di questa mattina Sei Toscana è impegnata con i propri uomini e i propri mezzi a rispristinare le situazioni di criticità che si sono venute a verificare nella giornata di ieri a seguito dello sciopero di 24 ore che ha interessato in tutta Italia il comparto di igiene ambientale.

Lo sciopero, proclamato a livello nazionale da tutte le sigle sindacali unite Fp Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Fiadel per chiedere il rinnovo del contratto di settore, ha registrato un’altissima adesione su tutto il territorio (le sigle parlano del 90%), creando disagi in molte città italiane.

Lo sciopero è stato regolarmente comunicato a tutte le amministrazioni, all’ATO Toscana Sud e alle Prefetture attraverso l’invio del piano di organizzazione dei servizi essenziali, comunque garantiti secondo quanto previsto dal CCNL e dalla legge 146/1990.

Come di consueto, Sei Toscana attraverso il proprio ufficio stampa ha provveduto a diramare alle redazioni locali un comunicato sui possibili disservizi e ad attivare i propri canali per dare comunicazione ai cittadini. La comunicazione sullo sciopero è stata attivata nella settimana precedente lo sciopero con la pubblicazione sul sito del gestore del comunicato (lunedì 23 maggio), l’invio alle redazioni e per conoscenza a tutte le amministrazioni comunali (martedì 24 maggio), l’invio della notizia in newsletter (giovedì 26 maggio), secondo invio a tutte le redazioni (venerdì 27 maggio).

Entro la sera di martedì 31 maggio saranno riportate alla normalità tutte le diverse situazioni critiche con la ripresa regolare di tutti i servizi erogati da Sei Toscana.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio