Lunedì, 18 novembre 2019
Banner
Banner
PROVINCIA

''Fiori'', la mostra di Gianni Cacciarino a Pienza

Bookmark and Share
giannicacciarini-fiori650vLa delegazione FAI di Siena e il gruppo alberghiero Anghel Hotels, con il patrocinio del Comune di Pienza, presentano “Fiori”, la nuova mostra di Gianni Cacciarini. A Carlo Sisi, storico dell’arte tra i massimi esperti in Italia e all’estero dell’Ottocento e Presidente del Museo Marino Marini di Firenze, spetterà il compito di presentare i nuovi lavori di Cacciarini.

Per chi conosce l’opera dell’artista, citiamo tra l’altro l’importante mostra tenuta a Siena, Magazzini del Sale nel 1996 a cura di Chiara d’Afflitto, Antonio Natali e Carlo Sisi, ricorderà che l’accuratezza pittorica era il principale strumento espressivo di Gianni Cacciarini, si troverà di fronte ad una nuova feconda potenza espressiva, cromie squillanti e terrose insieme, che sciolgono e travolgono la forma in una disordinata inondazione. Emergono dalla corrente alcuni fiori rosa o azzurri, saporosi come carezze, e onirici come il volto muto di un’Ofelia che resiste alla corrente, avvolta di stoffe bagnate, oppure lo sguardo di ragazzi che alzano gli occhi smarriti sotto vegetali notturni, fluidi come acqua di lago.

Oltre la forma di una tradizione celebrata e ingombrante, quasi muta e inservibile all’oggi se fraintesa, sta quindi la possibilità di leggere le opere che Gianni Cacciarini ha prodotto in questa stagione già calda. Sono immagini isolate all’interno di una pittura grondante dove si stagliano isole di figurazione brutalmente incollate sul colore fluido, isole che brillano di giallo, turchese, arancione: memorie di ginestre o di rose, raccolte in una campagna vista attraverso uno schermo, e combuste da una luce zenitale. Altrove il volume della pennellata, che è sgorgata incurante sia delle gocce che colano sulle parti già dipinte, sia dei riti pittorici di una Toscana ormai lontana, parla invece linguaggi di mondi contigui, che presto saranno fusi.

La mostra è finalizzata alla raccolta fondi per il restauro del “Cristo Deposto”, la grande scultura in terracotta attribuita a Francesco di Giorgio, ubicata nella Basilica dei Servi di Siena.

Gianni Cacciarini
Nato a Firenze, vive nel capoluogo toscano. Nell’ambito della cultura nazionale ed internazionale ha una posizione di assoluto rilievo. La sua vocazione dell’immagine geometrica proviene dalla originaria formazione di architetto. Oltre alle numerose mostre in Italia ed all’estero si segnala la sua presenza con le incisioni al Gabinetto dei Disegni e delle Stampe degli Uffizi a Firenze, con due opere nella Galleria degli Autoritratti degli Uffizi, un’opera al Museo del Novecento a Firenze, alla National Gallery di Washington e alla Raccolta Bertarelli di Milano.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio