Giovedì, 21 novembre 2019
Banner
Banner
LAVORO-FORMAZIONE

Un fondo per giovani e lavoro, Ares contro la disoccupazione: festival, crowfunding e cena di solidarietà

Bookmark and Share
ares_logoAres sferra l’attacco contro la disoccupazione giovanile. L’Associazione per il Riformismo e la Solidarietà ha messo in cantiere una serie di iniziative tese a implementare un fondo per la formazione e l’occupazione dei giovani.

Il progetto sarà presentato con un convegno dal titolo “Giovani: emergenza lavoro tra innovazione sociale e solidarietà” che si terrà martedì 4 aprile alle 17 nella sala Convegni di Palazzo Piccolomini Clementini in via Banchi di Sotto 81 a Siena.

In quella data partirà ufficialmente la raccolta per il Fog (fondo per l’occupazione giovanile) con un crowfunding sociale sulla piattaforma buonacausa.org destinato all’erogazione di borse di studio per giovani che si impegneranno su progetti specifici di pubblica utilità.

Nello stesso fondo confluirà anche il denaro raccolto in occasione della seconda edizione del Festival della Solidarietà che riproporrà il concerto degli Innocenti Evasioni, la tribute band di Lucio Battisti, reduci dal grande successo dello scorso anno, con in più la presenza della cantante colligiana Alice Spinelli che presenterà il suo nuovo singolo oltre a un omaggio a Mina.

L’appuntamento con il concerto è per martedì 30 maggio alle 21.30 al Teatro dei Rozzi a Siena.
Il 4 maggio sarà inoltre organizzata una cena di solidarietà per incrementare ulteriormente la raccolta fondi.

Il convegno del 4 aprile, presentato da Andrea Valboni, Governatore della Misericordia di Siena, vedrà gli interventi di Santino Scirè, responsabile nazionale Acli per il Lavoro, e di Gianni Salvadori, segretario generale della Misericordia Italiana. I lavori saranno introdotti dal responsabile territoriale Ares Toscana Alessandro Conforti e dal presidente provinciale Acli Enrico Fiori. Sarà presente il sottosegretario al ministero Economia e Finanze Pier Paolo Baretta.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio