Sabato, 28 marzo 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA

Diaframmi Chiusi NonStop Summer Edition: tre mostre fotografiche nei tre musei di Chiusi

Bookmark and Share
diaframmichiusinonstop2017_3A Chiusi la modernità della fotografia e il fascino del passato conservato nei musei cittadini si lega grazie a “Diaframmi Chiusi NonStop Summer Edition” iniziativa organizzata dalla Fondazione Orizzonti d’Arte in collaborazione con il Comune della Città di Chiusi, l’Associazione Flashati Cinefotoclub, il MIBACT Polo Museale della Toscana, il Museo Nazionale Etrusco di Chiusi e l’Opera Laicale della Cattedrale di Chiusi. L’evento, presentato e inaugurato sabato 22 luglio presso i giardini di Largo Cacioli, si sviluppa in tre mostre fotografiche organizzate in tre luoghi simbolo della città (Museo Nazione Etrusco, Museo Civico La Città Sotterranea e Museo della Cattedrale).

La prima esposizione del circuito è “Creature” di Enzo Ragazzini allestita nella suggestiva cornice del Museo Nazionale Etrusco luogo perfetto per ospitare una serie fotografica che nasce dall’osservazione della materia in tutte le sue forme e nella sua re-interpretazione in chiave spesso grottesca, a volte mostruosa, a volte umana. Il progetto trae ispirazione e rimanda a fonti classiche o recenti (dal De Statua di Leon Battista Alberti a L’occhio e l’idea di Ruggero Pierantoni, dalla Commedia di Dante alle macchie di Hermann Rorschach…) e mescola visioni, interpretazioni soggettive, natura e fotografia. La seconda mostra in programma è “Nutrire il Cambiamento” di Simone Tramonte e Fabiano Meli (Tao Photo) allestita nelle sale rinnovate del Museo Civico “La Città Sotterranea”.

Il progetto racconta la realtà e la dignità di donne, uomini e bambini di un villaggio del Burkina Faso (quinto paese più povero del mondo). La mostra è promossa da Tramonte in collaborazione con l’Associazione “Nasara – per il Burkina” e con il medico di Chiusi Massimo Rinaldi. “Nutrire il cambiamento” è una mostra di beneficenza che ha l’obiettivo di raccogliere fondi destinati ai progetti di “Nasara Onlus” a Djicofè. Terza mostra in programma per la “Summer edition” di Diaframmi Chiusi No Stop è “Contrasti” realizzata dall’Associazione Flashati Cinefotoclub presso il Museo della Cattedrale di Chiusi. Sottolineare le differenze, puntare l’attenzione sul tema dell’opposto, trovare l’equilibrio tramite la divergenza: questi sono gli obiettivi di Contrasti, un corpus fotografico che conta dodici coppie di immagini messe in relazione tra loro in nome della dissonanza, tematica ed autoriale. Tutte le immagini sono state realizzate dagli associati di Flashati Cinefotoclub, realtà senza scopo di lucro nata a Chiusi, nel 2009, che ha l’obiettivo di divulgare e sostenere la cultura fotografica.

diaframmichiusinonstop2017_1“Siamo veramente orgogliosi di aver patrocinato Diaframmi Chiusi NonStop iniziativa che rientra a pieno titolo nelle manifestazioni culturali della nostra città – dichiara il Vice sindaco Chiara Lanari - La fotografia è un mezzo di comunicazione importante e negli scatti che è possibile ammirare all’interno dei nostri musei questo aspetto è pienamente percepibile. Un ringraziamento particolare non può che andare a tutti gli organizzatori e le istituzioni coinvolte che hanno saputo lavorare in grande sinergia per offrire uno straordinario circuito fotografico in grado di emozionare chi lo visiterà.”

“Dopo il successo del Lars Rock Fest e a pochi giorni dalla prima del Festival Orizzonti – sottolinea il Vicepresidente della Fondazione Orizzonti d’Arte Giannetto Marchettini – è con grande soddisfazione che abbiamo inaugurato la Summer Edition di Diaframmi Chiusi NonStop. Un ringraziamento va alla giunta comunale per aver patrocinato l’iniziativa e per sostenuto il 50% delle l'evento oltre ovviamente all’Associazione Flashati Cinefotoclub per aver organizzato una bella iniziativa, che invitiamo tutti a venire a vedere, e che è nata grazie alla sinergia che è stata creata con tante realtà del nostro territorio e non solo. Le mostre sono veramente suggestive e affascinanti non solo per le fotografie e i temi proposti, ma anche per il perfetto connubio creato tra la modernità dell’arte fotografica e l’antichità dei reperti millenari conservati nei musei di Chiusi.”

“Siamo molto orgogliosi del programma di Diaframmi Chiusi No Stop e delle mostre fotografiche che ne fanno parte - dichiara Federica Bagiana, presidente del Fotoclub Flashati - Questa Summer edition è l’incipit di un progetto di diffusione della cultura fotografica e l'inizio di una collaborazione importante tra Fondazione, Flashati e Comune di Chiusi nel quale crediamo molto e che proseguirà fino alla fine dell’anno. La “Autumn edition”, infatti, prenderà il via sabato 7 ottobre 2017 con la cerimonia di premiazione dei vincitori di Diaframmi Awards International Photo Contest, il concorso fotografico nato nell’ambito del Festival biennale di Chiusi nel 2016. Oltre al weekend fotografico del 7 e 8 ottobre, che prevede incontri con la prestigiosa giuria del contest, letture portfolio, la premiazione dei vincitori del concorso e un workshop a cura di Tao Group con Marco Salvadori e Simone Tramonte, il fulcro dell’edizione autunnale sarà la grande mostra con tutte le opere finaliste e le menzioni d’onore del contest, che si terrà nel centro storico di Chiusi dal 7 ottobre al 31 Dicembre. Questa è solo un anticipazione del Festival Fotografico a cui stiamo lavorando per il 2018."

diaframmichiusinonstop2017_2Per maggiori informazioni su Diaframmi Chiusi No Stop è attivo il sito www.diaframmichiusi.it o la pagina Facebook www.facebook.com/diaframmichiusi/. Per informazioni sulle mostre è possibile scrivere a info@diaframmichiusi.it oppure a info@fondazioneorizzonti.it
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

CORONAVIRUS - 10 comportamenti raccomandati dal Ministero della Salute

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200

Viaggi nel Mondo - Itinerario di viaggio in Marocco: le città imperiali ed il deserto

Marocco300
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio