Sabato, 15 agosto 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
AMBIENTE ED ENERGIA

Continua il fronte degli incendi in Toscana, a Bucine in arrivo un Canadair

Bookmark and Share
canadair650Un incendio è scoppiato nel pomeriggio a Bucine, in provincia di Arezzo, località San Pancrazio, dove al momento sono impegnati due elicotteri della Regione Toscana e per le sei e mezzo è previsto l'arrivo di un Canadair della Protezione civile nazionale. L'incendio si presenta complesso perché le fiamme sono arrivate nei pressi di alcune civili abitazioni. Sul luogo sono impegnate squadre antincendio della Protezione civile regionale, di volontari, degli Enti locali e dei Vigili del fuoco. Sono bruciati, finora, circa 50 ettari di bosco, compresa un'uliveta.

La sala operativa della Protezione civile toscana, cui spetta il coordinamento degli interventi su tutto il territorio regionale, fa sapere che il fronte degli incendi è continuato anche oggi e che, complessivamente, sono impegnati ben sette elicotteri della Regione, oltre a mezzi e personale a terra, nello scopo di contenere e reprimere gli incendi.

Un incendio boschivo è in atto nel territorio di Scarperia San Piero, nel Mugello, in località Sant'Agata, dove sono impegnate squadre a terra e un elicottero della flotta della Regione. Anche in questo caso le fiamme sono state bloccate nelle vicinanze di alcune case sparse. Due persone sono state evacuate a causa del fumo.

Un altro incendio si registra a Montecatini Valdicecina in provincia di Pisa ed un altro ancora a Pieve Fosciana in provincia di Lucca. Entrambi sono incendi boschivi. Anche in questi casi sono intervenuti elicotteri della Regione Toscana. A Pieve Fosciana la situazione si presenta critica in quanto i focolai tendono a riprendere vigore.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio