Sabato, 25 gennaio 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
ECONOMIA E FINANZA

M5S, quotazione Mps: ''Siena e Toscana pagheranno prezzo altissimo''

Bookmark and Share
"Regione si svegli: in pericolo per dismissione partecipate concordata con Commissione UE"

mps-pavimento650“Siena e la Toscana pagheranno un prezzo altissimo per il Piano di ristrutturazione di Monte Paschi di Siena, concordato con la Commissione UE, cui si deve la riammissione in borsa di oggi” così Giacomo Giannarelli, presidente del gruppo M5S e della Commissione d’inchiesta regionale sullo scandalo MPS, e Gabriele Bianchi, consigliere regionale capogruppo M5S.

“In quattro anni il gruppo lascerà a casa 5.300 dipendenti, chiuderà oltre 400 filiali, cederà un patrimonio immobiliare prevalentemente toscano per 500milioni di euro e rischia di mettere in pericolo la stabilità finanziaria della Regione qualora le partecipate condivise siano giudicate dal CDA ‘non strategiche’” proseguono i Cinque Stelle.

“Solo le quote di Fidi Toscana valgono per MPS 41 milioni. Se il gruppo Monte Paschi di Siena chiedesse la liquidazione ci troveremmo a fronteggiare un grave problema finanziario e nel caso di uscita da Interporto A. Vespucci l’operazione decreterebbe la probabile fine di questa società” sottolineano Giannarelli e Bianchi.

“La Giunta si deve svegliare dal torpore riguardo a MPS. Chieda quanto prima un incontro urgente col CDA e prema sul primo azionista, il Ministero delle Finanze, perché inserisca il patrimonio artistico e di valore culturale tra gli asset da preservare e magari acquisire nel 2021 come liquidazione delle quote” concludono i Cinque Stelle.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round
sienafreewhatsapp300X200

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio