Venerdì, 22 novembre 2019
Banner
Banner
PROVINCIA

Arrestato dai Carabinieri a Chiusdino 29enne ricercato da magistratura belga

Bookmark and Share
carabinieri-poggibonsi-giuliettaI Carabinieri della Stazione di Chiusdino, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo di Poggibonsi, ieri sera, domenica 29 ottobre, hanno tratto in arresto A.G. cittadino albanese di 29 anni, residente in Belgio.

Nei confronti dell’uomo gravava un mandato d’arresto europeo emesso dalla magistratura belga in quanto resosi responsabile in quel Paese di reati legati alla detenzione abusiva d’armi, violenza sessuale e aggressione.

L’uomo era stato notato e controllato dai Carabinieri di Chiusdino alcune settimane fa in compagnia di alcuni connazionali residenti da tempo in paese, per cui una volta avuta la certezza che fosse proprio lui la persona ricercata dalle autorità del Belgio, sono scattati gli accertamenti mirati a capire dove alloggiasse e chi, una volta chiari questi risvolti ieri sera è stato arrestato.

L’uomo, che sapeva di essere un ricercato, ha tentato dapprima di nascondersi all’interno dell’abitazione e successivamente di eludere l’arresto dichiarando false generalità ai militari che lo avevano fermato.

Questi tentativi non gli sono bastati ad evitare in carcere, e dopo un primo passaggio presso la Compagnia Carabinieri di Poggibonsi è stato accompagnato al carcere di Siena a disposizione delle Autorità giudiziarie italiane e belghe.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio