Lunedì, 18 novembre 2019
Banner
Banner
PROVINCIA

4 novembre 2017 Chianciano Terme celebra l’Unità d’Italia e le Forze Armate

Bookmark and Share
Giardini Pubblici Viale Dante ore 9.00 deposizione corona al Monumento ai Caduti
Il Sindaco Andrea Marchetti: “L’importanza di tramandare la memoria ed il senso della pace”

monumentoaicaduti650Fare un alzabandiera, ricordare i nostri caduti ed i caduti di tutte le guerre deponendo una corona al Monumento ai Caduti, non sono semplici gesti o ricorrenze per le quali è necessario proseguire inesorabilmente dei rituali ma sono momenti di raccolta personale per ricordare la storia ed i suoi processi. Può essere questo, in sintesi, l’approccio con il quale, anche quest’anno, l’Amministrazione comunale di Chianciano Terme, celebra l’Unità d’Italia e le Forze Armate. L’appuntamento è fissato sabato 4 novembre alle ore 9.00 presso i giardini pubblici “Bonaventura Somma”, in viale Dante a Chianciano Terme. 

Istituita nel 1919, la celebrazione del 4 novembre è l'unica festa nazionale che ha attraversato decenni di storia italiana: dall'età liberale, al fascismo, all'Italia repubblicana. E’ questo il giorno della celebrazione dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, giorno nel quale ricordiamo ed onoriamo i caduti per la Patria, per la difesa della pace e la civile convivenza. Con questo spirito, il Sindaco di Chianciano Terme, Andrea Marchetti, chiede alla cittadinanza una attenzione speciale alle celebrazioni e, nell’invitare la cittadinanza a partecipare, si sofferma sull’importanza di trasmettere alle nuove generazioni il “senso della pace”.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio