Martedì, 17 settembre 2019
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA

''Lascia il segno'', a Poggibonsi studenti e artisti per la Festa della Toscana

Bookmark and Share
Il 30 novembre alla scuola Pieraccini progetto del Comune in collaborazione con la Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa

poggibonsi-stemma300Una Festa della Toscana che vedrà protagonisti gli studenti attraverso la street art . Si svela l’evento con cui il Comune di Poggibonsi, capofila delle celebrazioni in Valdelsa, celebra la Festa della Toscana con cui si ricorda l’abolizione della pena di morte avvenuta il 30 novembre 1786, per la prima volta al mondo, ad opera del Granduca di Toscana.

“Nel celebrare la Festa della Toscana vogliamo continuare a promuovere insieme alle associazioni del territorio i valori della solidarietà e della memoria e vogliamo farlo soprattutto con i più giovani – dice Nicola Berti, assessore alla Cultura del Comune di Poggibonsi - Quest’anno saranno proprio i ragazzi ad interpretare e a disegnare i valori della Festa e di questo ringraziamo la Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa, l’associazione la Scintilla, la disponibilità degli artisti, l’adesione della scuola”.

L’attività in programma vedrà la FTSA mettere a frutto le competenze e le capacità nate grazie al progetto di Educativa di Strada “Piglia Bene” e al percorso di eventi “Walldelsa”. L’evento in programma raccoglie inoltre il testimone di quanto fatto lo scorso anno dall’associazione La Scintilla con Alessandro Martorelli, in arte Martoz, giovane fumettista e illustratore romano nell’ambito di Fenice Contemporanea. “Lascia il segno” si svolgerà infatti alla scuola Pieraccini in cui alcune pareti diventeranno la tela su cui studenti e artisti racconteranno i valori fondanti della Festa.

Il tutto troverà il suo culmine il 30 novembre. L’artista Jamesboy, coadiuvato da artisti locali e volontari, insieme a Martoz, dipingeranno due pareti esterne della scuola primaria Pieraccini sviluppando la tematica proposta dalla Festa della Toscana. Nella giornata del 30 i bambini e le bambine delle classi quinte della scuola primaria potranno realizzare un loro disegno in un apposito spazio. Disegno sul tema del diritto alla vita e dunque sull'abolizione della pena di morte, e che a fine mattinata sarà svelato. Le pareti individuate per le opere degli artisti sono quelle che affacciano sulla pista/cortile esterno, due mura d’angolo lato via Pieraccini. Il primo disegno proseguirà il precedente murales realizzato lo scorso anno da Martoz, mentre il secondo si collocherà sulla parete con mattoncini rossi. Lo spazio riservato ai disegni dei bambini sarà quello sotto le inferriate nella parte interna di via Volta.

“Un modo per coltivare insieme ai più giovani quel patrimonio di valori che rappresenta la nostra identità più profonda – chiude Berti - Lo facciamo proseguendo un percorso di street art che grazie a Dots, a Walld’Elsa, a Fenice Contemporanea, mostra di essere un linguaggio adatto per portare qualità e riflessione negli spazi urbani”.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER

archivio