Domenica, 17 novembre 2019
Banner
Banner
PROVINCIA

Spaccia banconote false al mercato: arrestato dai Carabinieri

Bookmark and Share
carabinieri-banconotefalse-mercato2017Non era la prima volta che B.B. cittadino marocchino di 50 anni, senza fissa dimora, era stato notato aggirarsi per il centro di Poggibonsi e sempre nei giorni di mercato, ma ieri i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Poggibonsi, hanno deciso di vederci chiaro e lo hanno fermato per un controllo.

L’uomo, gravato da svariati precedenti penali, non ha fornito una valida ragione circa la sua presenza in città, tanto da insospettire i militari intervenuti che hanno deciso di accompagnarlo in caserma per ulteriori accertamenti.

In caserma, l’uomo è stato trovato in possesso di una banconota da 50 euro apparentemente falsa, del quale l’uomo non sapeva dare una spiegazione, così come essendo privo di documenti, non ha fornito l’indirizzo del proprio domicilio.

Ulteriori accertamenti hanno consentito ai Carabinieri di apprendere che l’uomo alloggiava in una camera presso il Siena Hostell di via Fiorentina a Siena, all’interno della quale è stata trovata la moglie F.A di anni 51, italiana, e dopo un’accurata perquisizione sono statie rinvenute in un doppio fondo di una valigia 20 banconote da 100 euro anch’esse apparentemente false.

Sia l’uomo che la donna non hanno fornito ai Carabinieri nessuna spiegazione circa la provenienza delle banconote che, dopo essere state sequestrate, sono state inviate per gli accertamenti del caso presso gli Uffici della Banca d’Italia di Firenze.

Le banconote presentavano tutti i segni caratteristici delle banconote regolari (ologramma, filo di sicurezza, inchiostro otticamente variabile) per cui ad una prima occhiata apparivano banconote buone, solo con una particolare attenzione i militari hanno accertato che si trattava di falsi.

Per l’uomo ritenuto responsabile di falsificazione e spendita di monete false, è scattato l’arresto e l’accompagnamento presso il carcere di Siena a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, per la donna una denuncia a piede libero per i medesimi reati.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

archivio