Lunedì, 22 luglio 2019
Banner
Banner
SIENA

Semaforo sulla Cassia all'incrocio con la strada di Tressa: il commento di Uniti per Siena

Bookmark and Share
semaforo650"Giusto ieri parlavamo di sicurezza stradale e di come l'attuale amministrazione la usi come scusa per fare cassa e oggi leggiamo sull'albo pretorio del Comune una notizia: l'installazione di un nuovo semaforo sulla Cassia all'incrocio con la Strada di Tressa". Così un intervento di Uniti per Siena.

"Ora, di per sè non siamo contrari al semaforo se serve a prevenire qualche incidente - segue Uniti per Siena -, ma all'aggiunta che hanno voluto fare allo stesso, un bel sistema di rilevamento per fare multe. Siamo contrari poichè fare questo vuol dire sperare nelle multe per rimpinguare le casse comunali anche perchè, leggendo l'atto, salta all'occhio una delle motivazioni: "Che le violazioni relative alla prosecuzione della marcia quando l'impianto semaforico lo vieta, risultano tra le cause principali di infortunistica stradale all'interno dei centri abitati" e, non essendo presente lì al momento un semaforo, vuol dire che sperano in plurime infrazioni.

Altro punto stridente, almeno per noi, è il costo dell'operazione pari a 39.000€ più IVA che porta la cifra vicino ai 50.000€, e questa cifra riguarda solo l'apparecchio per il rilevamento dell'infrazione. Noi lo ripeteremo - conclude Uniti per siena - sempre siamo per la sicurezza e la tutela del cittadino, non per il suo uso come bancomat per ripianare i debiti fatti dalle amministrazioni che hanno guidato Siena fino ad oggi".
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

archivio