Lunedì, 21 Gennaio 2019
Banner
Banner
Ultime Notizie
PortaSiena
ARTE E CULTURA

Premio Celli ad Alessandro Fo e Diego Nepi Molineris

Bookmark and Share
Il cavallo dell'anno è Rocco Nice
La cerimonia il 21 dicembre alle 18.30 nella Sala della Lupe

premiocelli2018Saranno Alessandro Fo e Diego Nepi Molineris a ricevere il Premio Celli 2018, dedicato alla memoria del giornalista senese che, con un gruppo di intellettuali, dette vita al giornale “Il Campo di Siena”, oggi “La Voce del Campo” diretto da Maria Pia Corbelli. A Rocco Nice, barbero vittorioso il 2 luglio scorso per i colori del Drago, il premio Cavallo dell’Anno.

La trentanovesima edizione del Premio Celli è stata presentata questa mattina, in una conferenza stampa a Palazzo Berlinghieri, che ha visto la partecipazione di Silvia Buzzichelli, assessora allo Sport, Maria Pia Corbelli, direttrice de “La Voce del Campo”, e Maurizio Bianchini, giornalista e presidente della commissione che assegna il premio “Cavallo dell’Anno”.

"Presentiamo un premio molto importante che è dedicato al ricordo di una figura di particolare rilievo per la città come Mario Celli. E sono particolarmente lieta che tra i due premiati ci sia Diego Nepi Molinaris, direttore marketing del Coni, visto che Siena sarà la Capitale Europea dello Sport 2021", ha spiegato l’assessora Buzzichelli.

"Quest’anno i riconoscimenti andranno ad Alessandro Fo, nipote di Dario Fo, latinista, docente all’Università di Siena e poeta contemporaneo, per la sezione Cultura, e a Diego Nepi Molineris, direttore Marketing e Sviluppo del Coni e, tra le altre, responsabile operativo degli Internazionali di tennis e del concorso ippico Piazza di Siena, per la sezione Sport", ha commentato Maria Pia Corbelli.

Maurizio Bianchini, presidente della commissione che decreta il Cavallo dell’Anno: "E’ stata una bella sfida tra i tre barberi vittoriosi - ha sottolineato Bianchini - ma alla fine abbiamo voluto premiare Rocco Nice per la sua storia. Il cavallo è rimasto fino a quattro anni allo stato brado ma la sua vita è cambiata quando è stato portato a Siena da Massimo Marchetti, contradaiolo e appassionato di cavalli. Dopo aver più volte provato a entrare tra i dieci, finalmente nel luglio 2018 ha corso il Palio e lo ha vinto, dimostrando una predisposizione straordinaria alla Piazza".

"E’ una grande gioia che la città ricordi mio nonno che ha amato tanto Siena", ha detto Caterina Celli, nipote di Mario, in conclusione della conferenza stampa.

La cerimonia di consegna del “Premio Celli” si terrà venerdì prossimo, 21 dicembre alle 18,30 nella Sala delle Lupe di Palazzo Pubblico alla presenza del sindaco Luigi De Mossi e vedrà, anche, il tradizionale omaggio al Cavallo dell’Anno.

Il Premio Celli è organizzato da “La Voce del Campo”, in collaborazione con il Centro Studi Mario Celli, con il Patrocinio del Comune di Siena, e in partnership con Fideuram e Estra.

Alessandro Fo si occupa di letteratura classica (è studiosi tra gli altri di Virgilio, Orazio, Ovidio e Rutilio Namaziano e di letteratura italiana contemporanea. È anche autore di poesie, fra i suoi libri di versi Otto febbraio (Scheiwiller 1995), Giorni di scuola (Edimond 2001), Piccole poesie per banconote (Polistampa 2002), Corpuscolo (Einaudi 2004), Vecchi filmati (Manni 2006), Mancanze (Einaudi 2014, con cui ha vinto il Premio Viareggio 2014), Esseri umani, L’Arcolaio 2018. Coordina dal 2007 un’ intensa attività di volontariato culturale presso la Casa di reclusione di San Gimignano.

Diego Nepi Molineris è dal 2014 direttore Marketing e Sviluppo del Coni. Ricopre inoltre l’incarico di direttore degli impianti sportivi e Parco Foro Italico del Coni ed è responsabile operativo degli Internazionali BNL d’Italia e del concorso ippico Piazza di Siena. Ha fatto parte della missione italiana come Responsabile dell’Organizzazione e del funzionamento di Casa Italia nel 2008, nel 2012, nel 2016 e nel 2018, in occasione dei Giochi Olimpici di Pechino, Londra, Rio de Janeiro e Pyeongchang. È direttore generale del Comitato esecutivo del Golden Gala Diamond League di atletica leggera, Direttore Generale del Torneo 6 Nazioni di Rugby e Direttore degli Internazionali di Nuoto.

Rocco Nice, nato in Sardegna nel 2010 nell’allevamento di Giuseppe Masala , appartiene alla stessa linea di sangue (da parte di padre) di altri campioni che hanno trionfato in piazza del Campo come Berio, Già del Menir, Istriceddu e Preziosa Penelope. Acquistato nel 2014 da Massimo Marchetti, appassionato cavallaio e contradaiolo dell’Aquila, fa il suo esordio in piazza del campo nel luglio del 2016, ma non viene prescelto dai Capitani, così come avviene nell’agosto dello stesso anno. Stessa sorte nel 2017. Solo quest’anno viene prescelto il 29 giugno e viene assegnato al Drago. Montato da Andrea Mari, detto Brio, vince il Palio al suo esordio con una sicurezza e una andatura che dimostrano a tutti il potenziale e la predisposizione del cavallo alla piazza. Quella di Luglio è la sola presenza di Rocco Nice in questa annata paliesca in quanto il proprietario decide di non presentarlo negli altri due Palii regalandogli un lungo periodo di vacanze.
 
sienafreewhatsapp2

GUARDA ANCHE


SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round ico-zodiacoicons_separatorico_cinemaicons_separatorico-viabilitaicons_separatorico_farmaciaicons_separatorico_meteo
oroscopo  cinema    viabilità     farmacie     meteo
300x250_estra_10agosto2018
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER