Sabato, 23 Marzo 2019
Banner
Banner
Ultime Notizie
ARTE E CULTURA

''Tutte le feste giungono a Siena nei percorsi d’arte'', il 15 dicembre l'inaugurazione della rassegna

Bookmark and Share
La presentazione, aperta al pubblico, si terrà alle ore 16 nella Sale delle Lupe di Palazzo Comunale

tuttelefestegiungonoasiena2018Un grande museo all’aria aperta con installazioni d’arte contemporanea per raccontare in un modo nuovo e inedito, ma soprattutto senese la festività del Natale. Questo è “Tutte le feste giungono a Siena nei percorsi d’arte”, la rassegna d’arte, a cura del maestro Massimo Lippi, che mette insieme i simboli tradizionali del Natale con quelli della città, e che sarà inaugurato sabato prossimo, 15 dicembre, con una presentazione, aperta al pubblico, alle ore 16 nella Sala delle Lupe di Palazzo Comunale durante la quale interverrà l’artista insieme al vicesindaco Andrea Corsi e all’assessore al Turismo e Commercio Alberto Tirelli. A seguire una visita all’installazione “I Magazzini del Sole” all’interno dei Magazzini del Sale, dove il soprano giapponese Yasuko Ido intratterrà il pubblico con un momento musicale su brani creati su delle poesie scritte dallo stesso Lippi. Mentre, all’esterno di Palazzo Pubblico, il giovanissimo baritono Michelangelo Ferri canterà arie d’opera.

"Questa rassegna rappresenta alla perfezione lo spirito del Natale, in quel recupero dell’autenticità della Festa e del valore cristiano della Natività", ha detto il vicesindaco Andrea Corsi. "Le opere e gli allestimenti del maestro di Lippi – ha proseguito – ci ricordano non solo le origini delle festività ma anche della nostra città e della nostre tradizioni, fondendo insieme momenti di gioia del Palio e del Natale".

"Quest’anno come amministrazione abbiamo scelto di offrire alla città una serie di iniziative che potessero rappresentare sia il lato più ludico delle feste sia la parte più intima e familiare del Natale, rappresentata alla perfezione dal Presepe", ha commentato l’assessore Alberto Tirelli. “Tutte le feste giungono a Siena nei percorsi d’arte”, "ha l’eccezionale capacità di stupire e farci riflettere al tempo stesso sul vero valore di questo speciale periodo dell’anno", ha aggiunto Tirelli.

Il percorso ideato dal maestro Lippi prende il via da piazza del Duomo dove è collocato il “Sole Invitto”, una scultura monumentale in acciaio alta 9 metri che rappresenta un’esplosione di energia dalla terra al cielo con 17 raggi, come richiamo alle contrade di Siena, che partono dal grande sole di 5 metri di diametro. Un grande sole rosso che simboleggia l’arrivo del Bambino e dunque del Natale, partendo dagli albori, da quando il 25 dicembre si celebrava la festa pagana del sole. A squarciare le tenebre del paganesimo arriva la luce del sole nascente. Così la natività di Cristo, e quindi la tradizione cristiana, sostituisce i riti pagani. Un filo conduttore che conduce in piazza del Campo dove, sopra la Cappella del Palazzo Comunale, campeggia una grande Stella Cometa, a simboleggiare la mirabile venuta del Redentore, e, infatti, al suo interno sarà collocato il Bambin Gesù. L’allestimento nella Conchiglia preclude a ciò che si può scoprire dentro il Palazzo Comunale: il Cortile del Podestà ospiterà 17 pannelli di forex stampati a colori con un’elaborazione grafica dei 17 Paggi Maggiori delle contrade, appoggiati su cumuli di tufo insieme ad un presepe.

La simbologia della città e delle sue storiche tradizioni si fonde con quella cristiana in una rappresentazione tutta senese del Natale.

Il tema della luce che squarcia le tenebre torna negli spazi dei Magazzini del Sale, denominati per l’occasione Magazzini del Sole. Qui Lippi, in un gioco semantico tra le parole “So-le” e “Sa-le” e “Natività” a creare una X immaginaria, ha voluto rappresentare la Natività come l’atto che porta la luce. Il tema della nascita di Gesù e la rappresentazione del Presepe accompagnano fino a Palazzo Patrizi (via di Città, 75) dove, nella Galleria Olmastroni, torna con forza il tema della Festa senese e delle contrade. Qui Massimo Lippi ha scelto di mettere a confronto diverse generazioni di artisti sulla Natività e sul Palio. Su pannelli di forex a colori campeggiano i Drappelloni dipinti da artisti contemporanei dal 1971 in poi. Davanti a queste riproduzioni altrettanti allievi delle Accademie di Belle Arti di Milano, Venezia, Carrara, Firenze, e Napoli hanno realizzato opere ispirate al tema del Presepe.

Le installazioni dedicate al Natale che guideranno senesi e visitatori nei giorni delle feste coinvolgeranno anche le Logge della Mercanzia (via di Città, 2) dove si potrà ammirare un Presepe in cristallo realizzato sempre da Lippi. Un percorso in continuum che coinvolge anche gli artigiani e i commercianti che sono stati invitati a condividere lo spirito dell’iniziativa. Si potranno infatti visitare le botteghe artigiane che esibiscono il cartello di riconoscimento di “Tutte le feste giungono a Siena nei percorsi d’arte”. Al tempo stesso tutti gli esercizi commerciali della città possono ospitare nelle loro vetrine un Presepe. E l’invito a partecipare è esteso ai bambini delle scuole comunali, ai cittadini e alle famiglie.

Non solo, sono in programma anche live performance di Enzo Tinarelli che insegnerà l'arte della lavorazione del mosaico e degli scultori Silvano Porcinai e Vighen Avetis all’opera durante i giorni delle festività natalizie.

"Questa rassegna è fortemente legata alla tradizione, ma non è tradizionalista. Il Sole Invitto vuole gridare a tutti la forza della Natività e la forza di Siena. Per questo credo che sia un bene che si riscopra il valore del Presepio e, anzi, voglio rivolgere a tutti un invito ad allestirlo nelle case e nei luoghi di lavoro", commenta Lippi. "C’è un parallelismo tra il Palio e il Presepe perché se ci pensiamo bene quando una contrada trionfa in piazza del Campo, festeggia l’arrivo del cittino". "Un ringraziamento particolare a David Chiti, che è stato il tramite con l’amministrazione comunale per la realizzazione di questa iniziativa, all’ingegnere  Riccardo Manganelli e alle Officine Alberti".

Tutte le iniziative della rassegna, in programma fino al prossimo 8 gennaio, sono a ingresso gratuito. L’installazione “Magazzini del Sole” è aperta tutti i giorni, dalle 14 alle 18 (ultimo ingresso alle 17.15), e chiusa il 25 dicembre; l’esposizione alla Galleria Olmastroni è aperta tutti i giorni dalle 14 alle 18 (ultimo ingresso alle 17.15) e il 25 dicembre dalle 16 alle 19.

“Tutte le feste giungono a Siena nei percorsi d’arte” è realizzato con il patrocinio della Regione Toscana. Il programma completo della rassegna è consultabile sul portale del Comune e sulla App Siena Comunica.
 
sienafreewhatsapp2

GUARDA ANCHE


SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round
300x250_estra_19marzo2019

ESTRA NOTIZIE

fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER