Lunedì, 21 ottobre 2019
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
ARTE E CULTURA

L’arte di Angiolo Benedetti in mostra alle Terme Antica Querciolaia

Bookmark and Share
L’esposizione sarà inaugurata venerdì 21 giugno, alle ore 18, presso i locali della struttura termale di Rapolano Terme

angiolobenedettiTorna alla Terme Antica Querciolaia l'appuntamento con l’arte. Da venerdì 21 giugno lo stabilimento di Rapolano Terme ospita la mostra 'Luce e vedute' di Angiolo Benedetti che con la sua personale di pittura inaugura la nuova stagione dedicata alla valorizzazione del panorama artistico del territorio. Il percorso espositivo ‘Luce e Vedute’ racconta l’attività artistica del professore di Patologia Generale dell’Università di Siena, Angiolo Benedetti che nei suoi piccoli quadri ricchi di luce, mette in scena le campagne dove abita da vero pittore "en plein air". La mostra rimarrà a disposizione di tutti gli ospiti delle terme Antica Querciolaia per oltre un mese.

La mostra ‘Luce e vedute’. Nel percorso espositivo di Angiolo Benedetti è possibile ammirare ritratti, nature morte e paesaggi, capaci di restituire, attraverso il sapiente uso dei colori, uno spiccato senso delle realtà. E così le nature morte sono rese "vive", i ritratti colpiscono per un'attenta introspezione psicologica, le vedute, nelle loro piccole dimensioni, con il tratteggio rapido su tavoletta, permettono di tornare indietro nel tempo, respirando l'aria livornese o fiorentina dei Macchiaioli. La pennellata di Benedetti diventa fluida e si mescola con la spatola a colpi rapidi proprio per “fotografare” l’attimo fuggente della luce. In questo modo attraverso le tele è possibile comprendere le stagioni, raccontare come la luce e le ombre si stagliano all’esterno degli edifici o dei paesaggi durante il tramonto o nelle ore calde del “meriggio” estivo. Una resa artistica e realistica che permette persino di sentire il frinire delle cicale e di vedere le pievi della campagna intorno a Rapolano come assopite con tutta la natura intorno. Un puzzle infinito di creatività dove la tradizione ottocentesca toscana è tracciata dalle mani dell’uomo che lascia ben identificare i luoghi rappresentati.

Angiolo Benedetti è professore di Patologia Generale dell’Università di Siena, nato a Pisa ma trapiantato da anni a sud di Siena. Ha sempre avuto la passione per la pittura che ha coltivato sin dalla giovinezza. Ed è proprio a Siena, mentre frequenta un corso di disegno/pittura, che comprende che oltre alla docenza può dedicarsi alla pittura.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK