Mercoledì, 18 settembre 2019
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
ARTE E CULTURA

MNÈMON 2013 - Il dovere della memoria, terza edizione

Bookmark and Share
mnemon2013Sarà inaugurata giovedì 30 maggio 2013, alle ore 9.30, presso l'Auditorium ChiantiBanca, la III edizione del progetto MNÈMON - Il dovere della memoria, ideato nel 2011 da IL PRISMAmultimedia e dall'Istituto Professionale “G. Caselli” di Siena.

Mnèmon, il giorno della commemorazione di ogni grave oppressione contro l’umanità ideato nel 2011 dall'Istituto Professionale “G. Caselli” di Siena, è giunto alla sua terza edizione. L’intento è di “ricordare” oltre ogni giornata istituzionale, in modo trasversale e apolitico, ogni persecuzione, in particolare quelle avvenute nel XX sec. e più vicine a noi : diverse sono le motivazioni ma tragicamente uguali i risultati e le tecniche di persecuzione.

Tale pratica della memoria, mostrando ai ragazzi che l'azione della violenza e dello sterminio, in realtà è la stessa nel tempo, nello spazio, nella storia dei popoli e nel colore dell'idea, ci è sembrata un modo innovativo e avvincente per affrontare i vari aspetti di quest’atroce argomento. Inoltre in una società sempre più multiculturale, ci sembra importante percorrere insieme il cammino verso una democrazia vera e partecipata riconoscendo errori passati e speranze comuni e la necessità di un’unica memoria collettiva a testimonianza universale, appunto “Mnèmon”. 

Quest’anno la pubblicazione del libro di Nicola Marini sul caso Cimino ci ha permesso di allargare l’interesse ai fatti locali e siamo entrati in una dimensione diversa, nella memoria rinchiusa dentro le pieghe della grande storia. Per alunni e colleghi è stata l’occasione per riprendere pagine di storia del territorio e per i corridoi si è parlato del caso; i ragazzi hanno fatto, oltre allo sforzo di capire, anche una loro piccola indagine, ripercorrendo tappe e luoghi. Erano emozionati ed entusiasti quando sono tornati dal ristorante di via del Porrione con la foto della scritta “AIUTO”: il proprietario li aveva portati nella cantina/prigione, avevano visto con i loro occhi.

Studiare un fatto, conoscerlo, approfondirlo porta sempre ad un aumento del proprio bagaglio d’informazioni e della propria cultura. Il volerlo ricordare nel tempo è altro. L’esercizio della memoria è sempre e solo un fatto volontario e come tale assume il significato, più prezioso ed elevato, di profonda presa di coscienza. Gesti significativi, vero e proprio inno alla vita di chi è stato e soprattutto di chi è e sarà. Sempre più articolata la collaborazione con IL PRISMAmultimedia, da oltre un trentennio attivo nella nostra città nel campo dell’attività culturale ed artistica, che ci ha permesso di inserire nell’iniziativa, proposte creative e coinvolgenti, offrendo così agli alunni una visione più ampia e originale dei temi trattati.

Parte integrante dell’iniziativa la mostra di opere di artisti locali curata dal prof. Daniele Sasson e “Idee resistenti by SMS” realizzata in collaborazione con il Comune di Castelnuovo Berardenga e Polisportiva Vagliagli, sempre da un’idea di Daniele Sasson per IL PRISMAmultimedia, in occasione delle celebrazioni sulla Resistenza.

La mostra proseguirà dal 3 al 15 giugno alla “Limonaia” Aula Magna dell’ Istituto Caselli, via Roma 75 – 77.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER