Lunedì, 3 agosto 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
ARTE, SCIENZA E CULTURA

''Da Siena all’Europa guardando alla Cina'', alla biblioteca degli Intronati giornata dedicata ad Antonio Montucci sinologo e linguista

Bookmark and Share
Giovedì 28 novembre: convegno alle 11 e inaugurazione della mostra alle 17.30

dasienaalleuropaguardandoallacina“Da Siena all’Europa guardando alla Cina. Antonio Montucci sinologo e linguista (1762-1829)”: questo il titolo della giornata dedicata allo studioso senese che si aprirà giovedì prossimo, 28 novembre, con un convegno alle 11 nella Sala storica della Biblioteca comunale degli Intronati (via della Sapienza, 5), e a seguire, alle 17.30, con l’inaugurazione della mostra bibliografica ad essa correlata e curata dai docenti dell’ateneo senese Donatella Cherubini e Anna Di Toro; Rossella De Pierro dell’Università di Milano e Giada Mattarucco dell’Università per Stranieri.

I due appuntamenti, organizzati dalla stessa Biblioteca e dall’Accademia Senese degli Intronati con la partecipazione di Accademia dei Fisiocritici, Siena; Biblioteca Archivio Piero Calamandrei, Montepulciano; Centro Interuniversitario di Ricerca sulla Storia degli Insegnamenti Linguistici, Bologna; Comitato senese del Risorgimento; Istituto Confucio, Pisa; Università degli Studi di Siena, Dipartimento di Scienze Politiche e Internazionali, Archivio Storico dell’Università; Università per Stranieri di Siena, Dipartimento di Ateneo per la Didattica e la Ricerca, Sala Confucio; University of Maryland, Department of History, College Park; Xi’an Jiaotong-Liverpool University, Suzhou, traggono spunto dai volumi: Una famiglia tra Siena e l’Europa. I Montucci 1762-1877 e Di padre in figlio. Antonio ed Enrico Montucci senesi europei tra ’700 e ’800, entrambi di Daniela Cherubini e pubblicati dall’editore Franco Angeli di Milano rispettivamente nel 2017 e nel 2018.

Alle 11 i saluti del Sindaco Luigi De Mossi, del Presidente del Consiglio di amministrazione della Biblioteca comunale degli Intronati Raffaele Ascheri, Roberto Barzanti, Presidente dell’Accademia Senese degli Intronati; Francesco Frati, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Siena; Pietro Cataldi, Magnifico Rettore dell’Università per Stranieri di Siena; Gerardo Nicolosi, Direttore del Dipartimento di Scienze politiche e internazionali dell’Università degli Studi di Siena; e Huang Yunlin, Direttrice dell’Istituto Confucio di Pisa. Alle 11.30, al via la prima sessione di studi presieduta da Annalisa Pezzo, Direttrice della Biblioteca comunale degli Intronati, con l’introduzione a: “Le tante vite di Antonio Montucci” di Donatella Cherubini, Università degli Studi di Siena e di Rossella De Pierro, Biblioteca comunale degli Intronati. A seguire la figura di “Antonio Montucci, insegnante d’italiano” nell’intervento di Giada Mattarucco, Università per Stranieri di Siena e “La Cina all’epoca di Antonio Montucci” di Alessandra Cappelletti, Xi’an Jiaotong-Liverpool University. La seconda sessione, alle 15, presieduta da Laura Vigni, Accademia senese degli Intronati, verterà su “I rapporti tra Europa e Cina all’epoca di Antonio Montucci” di Andrea Francioni, Università degli Studi di Siena, “Antonio Montucci nella sinologia europea” di Anna Di Toro, Università per Stranieri di Siena. Per concludersi con una riflessione guidata da Floriana Colao (Università degli Studi di Siena) e Giuliano Catoni (Università degli Studi di Siena) sui volumi di Donatella Cherubini. Un viaggio bibliografico e documentato che ripercorre la complessa e vivace personalità di un uomo che si è nutrito del clima intellettuale della Siena settecentesca, dove fiorivano nuovi filoni di studio e aperture verso l’esterno.

Esperto di grammatica e linguistica, curatore e traduttore di opere letterarie, di Montucci emerge soprattutto il precoce impegno nella conoscenza e nella diffusione della cultura cinese, all’interno di una ancora ristretta cerchia di studiosi in competizione per la stesura del primo dizionario europeo della lingua del Celeste Impero dopo quello secentesco in latino di Basilio Brollo. Competizioni linguistiche che rispecchiavano il crescente interesse delle corti europee verso l’Estremo Oriente, e che portò il senese a contatto con principi e sovrani. I materiali esposti, libri, documenti, corrispondenza, provenienti quasi completamente dai fondi della Biblioteca comunale degli Intronati e per lo più donati dallo stesso Montucci, raccontano la dimensione del colto bibliofilo intrecciando alla vicenda privata, le affinità e le relazioni personali e professionali con i più importanti intellettuali e orientalisti europei. Ispiratore, tra l’altro, nel 1819 dello scrittore tedesco Ernst T.A. Hoffmann nella caratterizzazione di Prosper Alpanus, uno dei protagonisti del romanzo Il piccolo Zaccheo detto Cinabro. Una figura singolare e complessa capace di offrire un contributo originale alla sinologia europea. La mostra, dopo l’inaugurazione del 28, continuerà, a ingresso libero, fino al 21 dicembre (dal lunedì al venerdì 15-19, sabato 9-13, domenica chiuso).
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK