Domenica, 1 novembre 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
ARTE, SCIENZA E CULTURA

''Sotto le Logge si legge'', secondo appuntamento alle Logge del Papa

Bookmark and Share
A Siena, giovedì 24 settembre scrittura, vino e territorio

loggedelpapa650Giovedì 24 settembre alle ore 18, secondo appuntamento della rassegna "Sotto le Logge si legge," organizzata dalla Betti Editrice con il Comune di Siena per promuovere la lettura e gli autori del territorio, guidati da un tema che fa da filo conduttore della serata. “Si legge tra i filari” è il titolo di questo nuovo incontro dove l’attenzione di incentrerà sul vino, su personaggi e storie che raccontano il territorio toscano.

Affrontare queste tematiche attraverso la scrittura è un’operazione tutt’altro che semplice, perché impone allo scrittore di conoscere un mondo ricco di sfaccettature, influenzato dalla storia e dalle evoluzioni sociali. Eppure la scrittura e la poesia hanno preso spunto, o meglio sono state spesso ispirate dal mondo del vino e delle vigne. In tempi recenti personaggi letterari quali Maigret o il catalano Pepe Carvalho o il nostro Montalbano si sono dimostrati grandi estimatori di cucina e vini, sapendo andare oltre al prodotto per raccontarci le storie e i territori che ritroviamo, poi, dentro una buona bottiglia.

I libri che verranno presentati sotto le Logge giovedì prossimo, attraverso linguaggi e ambientazioni molto diverse, rileggono la terra toscana intrecciando un passato ancora vivo segnato dalla fine della mezzadria e dalla successiva fuga dalle campagne, con il ritorno alle sue tradizioni anche in chiave di valorizzazione turistica.

Un dialogo tra scrittori e lettori dove la storia di Odoardo Beccari, famoso naturalista, botanico e viticoltore (“Le bottiglie di Odoardo, Storie di viaggi, sogni, vini” di Paolo Ciampi), si incrocia con quella di Lorenzo, il cinico imprenditore che torna a Montalcino e al suo passato (“Saltarello. Ricordi, profumi e segreti di un passato rinnegato” di Alessandra Cotoloni).
Storie romanzate che nascono da fatti realmente accaduti e personaggi simbolo come quella di Sunto di Bellaria, che attraverso la sua vita racconta quella di queste terre e dell’Italia del ‘900 (“Vite. L’esistenza è fermentazione” di Michele Masotti).
Si dice in vino veritas, ma a volte la verità è rischiosa e svelare i segreti non è sempre la scelta migliore… ne sanno qualcosa i soci del “Il club dei presunti astemi”, nelle pagine del libro di Serena Bedini.

A condurre la conversazione sarà la giornalista e blogger toscana Stefania Pianigiani, anzi la "enogastrogiardiniera", come lei stessa si definisce, e che, nel suo blog “La finestra di Stefania”, racconta le sue passioni tra le quali il giardinaggio, il cibo, il vino, l’arte e i viaggi.

La rassegna prosegue il 1° ottobre con uno spazio pensato per i bambini, “Sotto le Logge si gioca” con i libri della collana Toscana Vite Straordinarie e le vite di Leonardo, Gino Bartali, Lorenzo il Magnifico e Dante, per chiudere il l'8 ottobre con "Si legge in giallo” dove, tra gli altri si presenta in anteprima il nuovo libro di Luigi Bicchi della saga del Maresciallo Casati.

Gli appuntamenti sono a ingresso libero, per informazioni e prenotazione (consigliata). Tel. 351 8389983, redazione@betti.it. A conclusione, degustazione dei vini di Vignavecchia e di Bellaria.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

ESTRA NOTIZIE

VALDICHIANA VILLAGE - dolce Vita

''La sospensione di un attimo''

sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK