Domenica, 11 aprile 2021
Banner
Banner


ARTE, SCIENZA E CULTURA

FMStreaming: il canale podcast di Fondazione Musei Senesi

Bookmark and Share
Il lancio il 13 febbraio, in occasione della Giornata mondiale della radio

FMStreaming ElisaBruttiniI musei senesi sono on air: oggi, in occasione della Giornata Mondiale della Radio in cui l’UNESCO celebra l’anniversario della prima trasmissione radiofonica, Fondazione Musei Senesi approda nel mondo dei canali audio digitali e lancia il suo podcast, FMStreaming.

Il canale sarà disponibile da oggi – 13 febbraio – sulle piattaforme Spotify e Spreaker (a breve anche su Google Podcast e Apple Podcast) e si arricchirà, di settimana in settimana, con interviste, playlist tematiche e collaborative, contributi d’artista, approfondimenti e conversazioni che metteranno al centro l’identità, il ruolo e il patrimonio dei musei senesi. Altre rubriche saranno, poi, curate dai giovani Museum Angels del Servizio Civile Regionale, dai musei stessi e perfino dai visitatori.

Il progetto era già stato anticipato a dicembre scorso quando, nell’ambito del bando regionale ToscanaInContemporaneao 2020, la piattaforma Radioarte aveva trasmesso gli interventi audio della serie “Gli artisti raccontano i musei senesi”, realizzati con la collaborazione dell’Associazione FuoriCampo.

Adesso FMStreaming cresce, evolve e, soprattutto, diventa un punto di ascolto stabile nel mondo dell’audio digitale. In occasione del lancio, oggi viene pubblicata un’intervista alla direttrice di FMS, Elisa Bruttini, affiancata dalla playlist “Director’s Cut” (disponibile a questo link), la prima di una serie di selezioni musicali che coinvolgerà, nel tempo, altri direttori dei musei.

UN CANALE IN CONTINUA EVOLUZIONE

Il canale si arricchirà, poi, di settimana in settimana; ogni venerdì, alle 8 del mattino, verrà pubblicato un nuovo contributo audio.

Saranno subito disponibili le interviste realizzate nel dicembre scorso a cinque esperti e professionisti dell’arte contemporanea, attivi sullo scenario internazionale, ma con un background senese, chiamati a confrontarsi sul rapporto e il dialogo tra i musei e i linguaggi contemporanei. Si tratta di Lorenzo Giusti come direttore di museo (la GAMEC di Bergamo, protagonista di un’esperienza radiofonica nata proprio nello scorso lockdown); Massimiliano Tonelli come giornalista (è il direttore di Artribune); Luca Quattrocchi, docente di arte contemporanea all’Università di Siena; Flavio Misciattelli, fondatore del Pastificio Cerere di Roma ma qui come collezionista e mecenate; Serena Fineschi come artista, di origini senesi ma che vive e lavora tra Siena e Bruxelles.

A seguire, dal mese di aprile, saranno invece pubblicati gli interventi dei dieci artisti contemporanei già coinvolti nel progetto iniziale (Marco Bagnoli, Massimo Bartolini, Emanuele Becheri, Francesco Carone, Michelangelo Consani, Maurizio Nannucci, Giovanni Ozzola, Remo Salvadori, Namsal Siedlecki ed Eugenia Vanni).

E ancora playlist, rubriche e racconti on demand: un nuovo modo per scoprire il patrimonio culturale delle terre di Siena e avvicinarsi ai musei, purtroppo spesso chiusi a causa dell’attuale emergenza, attraverso l’ascolto, in attesa di tornare a vivere l’esperienza fisica di visita, comunque insostituibile.

«Non è soltanto la pandemia che ci spinge verso il digitale – spiega Elisa Bruttini, direttore di FMS – ma si tratta di un’urgenza storica a prescindere, già evidente nei mesi precedenti, che richiede ormai, per chi si occupi di cultura, l’interdisciplinarietà e la comunicazione multicanale. Sono già molti, anche in Italia, i canali podcast curati da musei e a Siena, con RadioPapesse, possiamo vantare un’avanguardia assoluta già dal 2006. Con questo nostro progetto vorremmo avvicinarci ai nuovi pubblici e soprattutto ai giovani, ma anche creare uno spazio flessibile e di facile consultazione che sia di archivio e di sperimentazione insieme, di riflessione e di intrattenimento. Ci piace immaginare FMStreaming come un contenitore di storie: vorremmo continuare a raccogliere le voci e le narrazioni attorno ai musei anche dalla gente comune e applicare nuove strategie di coinvolgimento che a noi servano come rilettura creativa e critica del patrimonio culturale».

FMSTREAMING SU SPOTIFY E SPREAKER

Fondazione Musei Senesi sarà dunque protagonista su Spotify e Spreaker, con il canale FMS (che raccoglierà le playlist tematiche) e con il podcast FMStreaming. I nuovi contenuti saranno pubblicati ogni venerdì alle ore 8. Il progetto, ideato dallo staff digital media di FMS, è a cura di Amalia Bonacci.

"Un ringraziamento particolare va all’associazione Inner Room - Radioarte - Open Zona Toselli che ha curato la registrazione, la post-produzione e la trasmissione delle interviste ai professionisti dell’arte contemporanea."
 
sienafreewhatsapp650x80
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

ESTRA NOTIZIE

COVID - MISURE IN TOSCANA DA MERCOLEDI' 7 APRILE

anci covid7aprile2021 650
fotostudio siena