Sabato, 16 novembre 2019
Banner
Banner
PROVINCIA - CASTELLINA IN CHIANTI

Castellina: nuove telecamere a Fonterutoli e Lilliano

Bookmark and Share
Il sindaco Bonechi: “Investimenti sulla videosorveglianza a tutela di comunità, territorio e patrimonio pubblico”

MarcelloBonechi-fascia650vIl Comune di Castellina in Chianti rafforza il sistema di videosorveglianza presente sul territorio. Nei giorni scorsi sono state attivate nuove telecamere nella zona di Lilliano, in prossimità dell’incrocio tra la Sp 51 e la strada comunale di Lilliano – Casamaggiore, e nei prossimi giorni è prevista la messa in funzione degli impianti già installati nella frazione di Fonterutoli.

“L’amministrazione comunale - afferma Marcello Bonechi, sindaco di Castellina in Chianti - ha voluto investire nuove risorse e potenziare l’impianto video sorveglianza in alcuni punti strategici del territorio per garantire maggiore sicurezza ai cittadini e rafforzare il monitoraggio sul territorio, garantendo anche un ulteriore supporto al lavoro di controllo che viene svolto ogni giorno da Polizia municipale e forze dell’ordine, che ringrazio a nome di tutta la comunità. Con il nuovo intervento - aggiunge il primo cittadino di Castellina in Chianti - contiamo sulla presenza di quasi 50 telecamere all’interno del capoluogo e in altre zone del territorio attive tutti i giorni, 24 ore su 24, a tutela anche di scuole e altri elementi che costituiscono il nostro patrimonio pubblico”.

Informazioni. Il regolamento che disciplina la registrazione e la conservazione delle immagini è disponibile sul sito del Comune di Castellina in Chianti, www.comune.castellina.si.it, nella sezione dedicata alla Polizia municipale.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK