Domenica, 21 aprile 2019
Banner
Banner
PROVINCIA - CASTELNUOVO BERARDENGA

Torna la Festa del Luca a San Gusmè

Bookmark and Share
A San Gusmè si rinnova la tradizione con la manifestazione dedicata alla dissacrante statuetta: arte, vino, cucina tipica, spettacoli, ambiente, palio delle Botti, i fasti dell’epoca medievale e la chiusura con lo spettacolo di fuochi artificiali

lucacava650vTutto pronto per l’edizione 2018 della Festa del Luca, la numero 39 della sua storia, iniziata negli anni ’70 quando il compianto Silvio Gigli volle festeggiare “l’uomo nelle sue quotidiane funzioni”, facendo leva sulla sua grande capacità di saper leggere in chiave ironica, la sua sconfinata conoscenza della cultura locale.

L’attuale statuetta è una riproduzione di una scultura in pietra realizzata da un contadino del posto, tale Giovanni Bonechi, appassionato di questa forma d’arte, che voleva indicare un luogo ove poter “espletare” le proprie funzioni biologiche, mantenendo pulito il resto del paese e permettendo all’ingegnoso precursore dal moderno ambientalismo, di usare il “refluo” a scopo fertirriguo per il proprio orto. La vecchia statua fu distrutta dagli abitanti del luogo, attorno ai primi anni ’40, stanchi delle prese in giro provenienti dai paesi vicini, ma quando Silvio Gigli conobbe la storia, volle fortemente ricreare l’opera, convinse la gente di San Gusmè e, alla fine, la nuova statua in terracotta venne realizzata dal Maestro Marcello Neri delle Ceramiche Santa Caterina di Siena su disegno del noto vignettista senese Emilio Giannelli. Celebre il “Discorso a Luca Cava” con il quale Gigli inaugurò l’opera nel 1972. Da allora, con un solo periodo di interruzione dovuto alle condizioni strutturali di numerosi edifici del paese, in attesa di recupero, la festa prosegue con il nuovo corso, iniziato nel 1998 con il ricordo di Silvio Gigli, in memoria del quale sono stati consegnati riconoscimenti a personaggi di rilievo nazionale del mondo della televisione, della musica, del giornalismo come, tra gli altri, Pippo Baudo, Giancarlo Magalli, il compianto Fabrizio Frizzi, Paola Perego.

festadelluca-piazza-giornoL’edizione 2018 si sviluppa, come da tradizione, sui primi due fine settimana di settembre, oltre all’appuntamento infrasettimanale con il consueto convegno sulla sostenibilità ambientale e l’economia circolare.

Sabato 1 settembre la festa si apre all’insegna dei giovani, con una serata di musica live e disco, birra e panini, che vedrà impegnate alcune band locali a disputarsi il “September Fest Rock Contest” e proseguirà con due DJ alla console.

festadelluca-degustazione2Domenica 2 settembre l’appuntamento con “L’arte di degustare” un connubio vincente tra il concorso-esposizione di pittura, scultura e fotografia e la degustazione dei vini delle Aziende del Chianti Classico e dei prodotti del territorio. Una spettacolare novità, il volo in elicottero, permetterà ai visitatori di apprezzare dall’alto la bellezza di questi territori. Nel pomeriggio, musica live lungo le piazzette e le vie caratteristiche del paese murato e, a concludere la serata, lo spettacolo di cabaret “Live Show” di Nuzzo e Di Biase, popolari comici famosi per le loro apparizioni in particolare a Zelig e Quelli che il calcio.

Mercoledì 5, come anticipato, il convegno “Bioeconomia e biodistretti nell’economia circolare: sviluppo economico, urbanistica e ambiente per un futuro sostenibile”, un appuntamento di livello nazionale, con relatori da tutta Italia e una tavola rotonda finale con gli amministratori delle aziende compartecipate che si occupano di tematiche ambientali quali rifiuti, energia, acqua. Concluderà la serata, una cena a base di prodotti del territorio, accompagnata dallo spettacolo “(In)canti popolari” del gruppo La Serpe d’Oro.

Sabato 8 il momento della tradizione, con la consegna dei premi San Gusmè durante la cena spettacolo nella suggestiva cornice di Piazza Castelli. L’appuntamento sarà anticipato da un aperitivo nel “Giardino di Lorenzo” appena fuori le mura del paese, con un’intervista ad alcuni dei premiati. Sarà l’occasione per parlare di vino con Carlotta Gori, neo direttrice del Consorzio Chianti Classico, e per conoscere Mauro Valenti, autore del libro “Un nonno di otto anni” nel quale racconta la storia vera di un bambino costretto a partire dal suo pese, proprio San Gusmè, per emigrare in Argentina, tornato poi in Italia per combattere durante la Grande Guerra.
E’ a tavola però che troveremo la sorpresa più gradita: quest’anno sarà la prima edizione di “San Gourmè”, una simpatica sfida tra la cucina chiantigiana e quella di un luogo d’Italia invitato per l’occasione. L’esordio vedrà contrapposte le donne del paese all’Hotel Le Rocce di Agerola, nella Costiera Amalfitana, a pochi passi da quel borgo di Furore al quale ormai il paese di Luca Cava è legato da una profonda amicizia.

festadelluca-bottiLa festa si concluderà poi con la domenica 9 settembre, che si aprirà all’insegna del trekking e delle bici, altro modo per apprezzare la bellezza dei luoghi e l’importanza di valorizzare l’ambiente e le risorse storiche, paesaggistiche ed architettoniche che lo impreziosiscono.
Nel pomeriggio, il centro storico tornerà ad essere un villaggio del XIII secolo, con scene di vita, botteghe e giochi che faranno da corollario al XIV Palio delle Botti nel Chianti, una corsa con tonneau da 80 kg circa e 500 litri di capienza, spinte lungo un percorso di circa 800 metri quasi completamente in salita, che vedrà impegnate le rappresentative delle Città del Vino, preceduto da un corteo e dalla presentazione delle squadre. Seguirà lo spettacolo di Messer Lurinetto e Pierugo dei Giullari Fiorentini. Alle ore 21 lo spettacolo di Alessandro Paci e Kagliostro “Si fa per…ridere!” ed in chiusura, i fuochi artificiali illumineranno la collina e le sue splendide vigne curvilinee, dando appuntamento all’edizione numero 40 del 2019.
Durante le due domeniche, inoltre, saranno in funzione gli stand gastronomici con la rinomata zuppa di fagioli e tanto altro, il tutto preparato secondo tradizione dalle donne del paese. Apertura alle ore 12 e alle ore 19.

festadelluca-fuochi2012Il programma completo e dettagliato è consultabile nel sito www.sangusme.it, mentre per informazioni e prenotazioni (per le cene, in particolare quella dell’8, è obbligatorio) si può telefonare al 345/9308292 oppure inviare una mail all’indirizzo prosangusme@gmail.com.
 
sienafreewhatsapp2

GUARDA ANCHE


SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round
300x250_estra_19marzo2019

ESTRA NOTIZIE

fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER