Mercoledì, 27 gennaio 2021
Banner
Banner
PROVINCIA

''Blowin in the wind'', a Castiglioncello spettacolo dedicato al vento

Bookmark and Share
Seconda, intensa giornata: Molte sorprese, tanta creatività. Performance della nota artista inglese Spartacus Chatwin
Per la serata, testi originali di Vinicio Capossela, Corrado Beldì, Dante Matelli

SpartacusChetwyndComincia presto domani, sabato 14 settembre la giornata di Castiglioncello del Trinoro, seguendo il filo conduttore del vento, tema dominante del festival della creatività “Per aspera ad astra”. Ed ecco (ore 10) gli “aquiloni d’artista” di Jedreck Cichosz, Marina Comandini e di Max Frezzato. Nel pomeriggio (ore 17) è attesa la performance di pittura musicale che vede di nuovo protagonista Max Frezzato, insieme a Marco Lo Russo.

Dalle 21, per le vie del borgo, si svolgerà lo spettacolo interattivo di Roberta Lena “Blowin in the wind”, che si avvale di testi scritti appositamente da Vinicio Capossela, Corrado Beldì, Dante Matelli, oltre a citazioni di Miguel de Cervantes, Bob Dylan, Alda Merini. Sarà una serata da non perdere, arricchita da opere d’arte e molte sorprese: per dire, Marina Comandini ha realizzato un mulino a vento con vecchi ferri, che verrà attaccato da un don Chisciotte vestito con l’armatura di kendo di suo marito, il celebre disegnatore e fumettista Andrea Pazienza, scomparso prematuramente. Infine, sorpresa nella sorpresa, è prevista nell’ambito dello spettacolo la performance “fareway wind” di Spartacus Chetwynd, staordinaria e giovane artista inglese, alla quale verrà dedicata, nei prossimi giorni, la galleria che sarà aperta a Monteverdi. Rientra tutto nel progetto dell’avvocato americano Micheal Cioffi, che ha creato una struttura ricettiva e dedicata all’arte a Castiglioncello, e che finanzia l’attuale festival, ideato dalla Comandini. Interpretano “Blowin in the wind” Andrea Gherpelli, Elettra Malaby, Giovanni Calcagno, Francesca Fenati, Francesco Lomeri, Rita Pellegrini, Daniniela Comandini. Cantano Ilaria Graziano, Sauretta Ragni, Alessandro Avona. La fisarmonica è di Marco Lo Russo, il sax di Davide Biancolini.

Oltre allo spettacolo serale c’è curiosità per gli “uccelli meccanici”, ispirati a quei gabbiani in legno di balsa con ali snodabili, appesi a due fili, che si muovono con il vento, che saranno realizzati dagli artisti che concorrono al premio athena. Dopo una selezione mattutina, i prescelti per questa sezione e quella delle “sculture nel vento” daranno vita, nel pomeriggio,  ai laboratori.

Domenica 15 settembre “Per aspera ad astra” continua. Eduardo Piloto Barreto, al flauto traverso, accompagnerà gli Aquiloni d’artista. Sempre in mattinata, gli artisti finalisti delle “sculture nel vento” e degli “uccelli meccanici” termineranno le loro opere. Per l’intera giornata sarà aperta “Messaggeri di pace”, photo performance di Stefano Iraci. Alle 18 ci sarà la premiazione delle opere vincitrici del concorso “Athena Castiglioncello del Trinoro”. La giuria sarà composta da Luca Beatrice, Tommaso Cascella, Sergio Casoli, Gino Castaldo, Damiana Leoni, Stefano Senardi, Michael Cioffi. In ogni caso, al di là della qualità degli artisti e dell’evento, un altro spettacolo è assicurato: quello di Castiglioncello del Trinoro, borgo fortificato con l’affaccio sul più bel panorama che si possa immaginare, quello della val d’Orcia.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

ESTRA NOTIZIE

VALDICHIANA VILLAGE - dolce Vita

sienafreewhatsapp300X200
fotostudio siena

SEGUICI SU FACEBOOK