Giovedì, 19 settembre 2019
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
ECONOMIA E FINANZA

Tornano ad ANAS alcune strade regionali di interesse nazionale: il commento del presidente di ANCE Siena Andrea Tanzini

Bookmark and Share
AndreaTanzini-presidenteAnceSiena650Con la firma del verbale di consegna dello scorso 15 novembre tornano in gestione ANAS alcune strade regionali di interesse nazionale. Dei 553 km di strade toscane, la provincia di Siena è interessata per un totale di 189,6 km. Si tratta nel dettaglio di: SR “Cassia” per 80,2 km dal confine con la regione Lazio a Siena Sud, SR 68 “di Val Cecina” per 63 km da Cecina all’innesto con il raccordo Siena-Firenze a Poggibonsi, esclusi i centri abitati di Cecina e Colle Val d’Elsa e SP 146 “di Chianciano” per 46,4 km dal confine con la regione Umbria all’innesto con la SS2 a San Quirico d'Orcia. Nel territorio di Arezzo figura solo un chilometro della SR 71 “Umbro Casentinese Romagnola” per circa 1 km dal confine con la regione Umbria allo svincolo con il raccordo Perugia-Bettolle, mentre in provincia di Grosseto non ci sono tratti interessati.

“Finalmente si conclude un processo avviato più di un anno fa con l’intesa sancita dalla Conferenza Unificata dell’agosto 2017 per la revisione di circa 3.500 km di strade di 11 regioni e proseguito con l’emissione del DPCM 20 febbraio 2018 – dichiara il presidente di ANCE Siena e delegato alle infrastrutture di Confindustria Toscana Sud Andrea Tanzini.

Abbiamo più volte ribadito l’urgenza di intervenire sulle infrastrutture viarie del nostro territorio e ci siamo adoperati molto, con le nostre professionalità interne, per supportare la provincia nel tamponamento dell’emergenza del viadotto sul fiume Paglia di pochi anni fa.

Ora – prosegue Tanzini – alcune delle più evidenti criticità infrastrutturali del territorio, la Cassia ne è l’emblema con la sua età e il pessimo stato di viadotti e gallerie, possono trovare una soluzione grazie alle risorse e alla gestione di ANAS.

Ci auguriamo – conclude Tanzini - che alla carta seguano tempestivamente i cantieri per mettere  in sicurezza le strade, magari con interventi risolutivi che, nel caso della stessa Cassia, potrebbero riguardare il tracciato e risolvere problemi ad esso legati come l’attraversamento di molti centri urbani”.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER