Domenica, 26 maggio 2019
Banner
Banner
ECONOMIA E FINANZA

Ance Siena: al via piano speciale per piccoli cantieri

Bookmark and Share
I costruttori ai 32 Comuni beneficiari: sono spendibili subito 1,9 milioni di euro di risorse aggiuntive per mettere in sicurezza strade, scuole, edifici pubblici e patrimonio culturale

AndreaTanzini2018_650vAi nastri di partenza il piano previsto dalla Legge di bilancio per il 2019 che assegna a favore dei Comuni italiani fino a 20mila abitanti, un importo pari a 400 milioni di euro per la realizzazione di piccoli interventi appaltabili con procedure veloci.

Il piano fortemente voluto dall’Ance, che ricalca il modello spagnolo per le piccole opere, consentirà ai Comuni della provincia di Siena di usufruire di un contributo statale, pari a 1,9 milioni di euro per 32 Comuni, da destinare a interventi, non già integralmente finanziati e aggiuntivi rispetto alla programmazione triennale.

Il presidente di Ance Siena, Andrea Tanzini, invita i Comuni a mettere subito in atto il piano che prevede tempi stringenti: “L’Ance è a disposizione per fornire tutto il supporto necessario ai Comuni e coinvolgere, se necessario, anche gli Ordini Professionali del territorio, al fine di aprire velocemente i cantieri e non sprecare un’occasione preziosa per il territorio e per il settore. Come associazione confidiamo nell’azione tempestiva delle amministrazioni affinchè pongano le condizioni per arrivare al più presto alla cantierabilità dei progetti, senza la quale esiste il concreto di perdere questa opportunità”.

Il termine per beneficiare del contributo è, infatti, fissato al 15 maggio 2019, data entro la quale i lavori dovranno necessariamente partire.

Per il presidente Tanzini, infatti, “il piano del Governo costituisce un modello per accelerare l’utilizzo delle risorse e intervenire rapidamente per realizzare opere utili al territorio e ai cittadini. All’iniziativa va il nostro plauso, che, seppur per un importo limitato, offre una boccata di ossigeno al settore e un nuovo modello di intervento. Uno strumento che ci auguriamo anche in futuro venga incrementato e potenziato così da poter essere utilizzato su più ampia scala con il supporto di tutte le articolazioni del territorio in materia di edilizia”.

Il presidente di Cassa e Scuola Edile di Siena, Giannetto Marchettini: “Come Cassa e Scuola Edile ci dichiariamo disponibili a supportare le Amministrazioni comunali in tutte le maniere possibili per l’avvio in tempi rapidi dei cantieri e per la loro regolare conduzione, anche attraverso l’eventuale sottoscrizione di protocolli di buone pratiche, come già sperimentato dai nostri enti con il supporto del Polo di Coordinamento per la Salute e Sicurezza sui luoghi di Lavoro per la provincia di Siena.

E’ un’opportunità unica per coinvolgere le imprese che fanno parte del nostro sistema, tramite l’affidamento diretto; sono oltre 500 le imprese assistite dalla Cassa Edile, con complessivi 2000 lavoratori che ricevono, attraverso l’attività della Scuola Edile, costante formazione professionale e supporto quotidiano nell’applicazione delle misure di prevenzione e nelle procedure per attuare una maggiore sicurezza nei luoghi di lavoro."
 
sienafreewhatsapp2

GUARDA ANCHE


SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round
estra300x250-80

ESTRA NOTIZIE

fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER