Venerdì, 22 novembre 2019
Banner
Banner
ECONOMIA E FINANZA

Fabio Tamagnini è il nuovo presidente di Banca Valdichiana

Bookmark and Share
Obiettivo, la definitiva integrazione tra le componenti Chiusi e Montepulciano
In primo piano anche i rapporti con la capogruppo ICCREA. Albanese nuovo vice

fabiotamagnini-bancavaldichiana2019Fabio Tamagnini è il nuovo presidente di Banca Valdichiana - Credito Cooperativo di Chiusi e Montepulciano. Lo ha nominato il Consiglio di Amministrazione della banca nella seduta di giovedì 1 agosto 2019, sostituisce Carlo Capeglioni.

Mentre è stato confermato il vicepresidente vicario Giovanni Marcocci, il nuovo secondo vicepresidente è Vincenzo Albanese che prende il posto di Valentina Frullini.

Come è noto, il voto dell’Assemblea dei Soci del 12 maggio aveva determinato un rinnovamento di circa un quarto del Consiglio di Amministrazione. Il dialogo che il nuovo organo ha instaurato al suo interno e con la capogruppo ICCREA ha portato al costituirsi di nuovi equilibri e dinamiche intorno a due obiettivi: rafforzare la collaborazione ed il dialogo con gruppo bancario nazionale che sta guidando il credito cooperativo in questa delicata fase di transizione e superare in maniera definitiva le differenziazioni tra le due componenti (Chiusi e Montepulciano), finalmente riunite in un’unica visione.

La maggioranza dei consiglieri ha visto in Fabio Tamagnini il proprio esponente capace di sintetizzare al meglio queste aspettative e di condurre la banca verso le mete prefissate.

“Il nostro obiettivo – afferma il neo presidente – è stato cercare la massima integrazione tra le due componenti, Chiusi e Montepulciano; una netta maggioranza dei Consiglieri si è riconosciuta in questa operazione da cui sono scaturite le nuove nomine. Puntiamo ad una governance ancora più coesa e a portare la banca ad un livello accettabile di competitività. Con ICCREA vogliamo rimanere in stretto contatto, riponiamo piena fiducia nell’azione della capogruppo e siamo orgogliosi di far parte di questa forte aggregazione. L’intera operazione è stata condotta nel massimo rispetto delle norme statutarie, con un solo scopo: pur nella diversità di opinioni, creare un clima positivo per la banca, per i clienti e per i soci”. 

Fabio Tamagnini, 55 anni, di Sarteano, ragioniere, sposato con tre figli, imprenditore con attività nell’edilizia e nella ricettività turistica, è stato dal 1998 consigliere di Banca Valdichiana e vicepresidente per tre anni, dal 2016 all’ultima assemblea dei soci. E’ dunque molto esperto nella gestione del credito cooperativo, settore di cui si dichiara appassionato e in cui si è impegnato anche con altre iniziative. E’ consigliere provinciale dell’associazione dei costruttori edili, partecipa all’attività di Confindustria ma è anche conosciuto (e popolare) per il proprio impegno nell’associazionismo e nel volontariato e, come protagonista, nei giochi popolari. E’ stato infatti, tra l’altro, giostratore plurivittorioso del Saracino di Sarteano.

Il nuovo vicepresidente Vincenzo Albanese è di Chiusi, ha 49 anni, è dottore commercialista, ricopre prestigioso cariche in ambito professionale ed imprenditoriale nella provincia di Siena ed è, tra l’altro, presidente della Coopersport che gestisce il palazzetto dello sport di Chiusi.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK