Giovedì, 28 ottobre 2021
Banner
Banner
ECONOMIA E FINANZA

Mps, Landi (Lega): ''Da Padoan a Padoan, sono solo coincidenze?''

Bookmark and Share
Mozione in Regione per chiedere stop a operazione e tutela occupazione e sede senese

Marco Landi lega"Dicembre 2017: lo Stato diventa azionista di maggioranza di Banca Monte dei Paschi di Siena, tramite il Ministero dell’Economia e delle Finanze, guidato da Pier Carlo Padoan, politicamente vicino a D’Alema (ricordate Banca 121?). Marzo 2018, elezioni politiche: nel collegio di Siena il Pd candida il ministro dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan. Novembre 2020: Padoan diventa presidente di Unicredit e annuncia le dimissioni da deputato. Luglio 2021: Unicredit annuncia il suo interesse per rilevare le attività di commerciali di Banca Monte dei Paschi di Siena". Così una grafica sulla pagina Facebook del consigliere regionale della Lega Toscana Marco Landi.

"A marzo scorso il Consiglio regionale - scrive Landi - ha approvato a larga maggioranza una risoluzione che aveva due punti cardine: rinviare la privatizzazione a tempi più favorevoli per una simile operazione e salvaguardare l'occupazione, il marchio e il cuore direzionale a Siena. Impegni che ribadirò in una mozione che presenterò lunedì prossimo, confidando che la questione sia discussa in Parlamento e il blitz di Unicredit - l'esatto opposto di quanto chiedevamo con la risoluzione – sia sventato. Intanto mi chiedo, e chiedo ai cittadini: il susseguirsi di eventi che legano il Pd, Padoan, MPS e Siena è solo una coincidenza?"
 
sienafreewhatsapp650x80 sienafree telegram650x80
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round