Mercoledì, 19 giugno 2019
Banner
Banner
EVENTI E SPETTACOLI

A Chiusi si celebrano i giganti del folk-rock

Bookmark and Share
Una band, quattro attori e un corpo di ballo per raccontare l’America selvaggia del Novecento con le canzoni di Woody Guthrie, Bob Dylan e Bruce Springsteen


woodyguthriewoodyguthrieSi intitola “On The Road. Again” ed è lo spettacolo scritto da Marco Lorenzoni che andrà in scena al teatro P. Mascagni, venerdì 24 maggio alle 21.15. Un testo in prosa e in musica, scritto appositamente per voci narranti e per band, che ci porta nelle ambientazioni americane “on the road” delle canzoni di Woody Guthrie, Bob Dylan e Bruce Springsteen. Sul palco infatti saranno presenti i “Dudes”, con Matteo Micheletti alla voce, chitarra, e all’armonica, Mattia Mignarri alla chitarra solista, Andrea Fei alla batteria e Gianluca Lorenzoni al basso. Le voci che legheranno i brani con i racconti di quell’America, saranno di Martina Belvisi, Alessandro Manzini, Massimo Giulio Benicchi e Luca Morelli. La scena vedrà anche la presenza dei ballerini della scuola di danza “In Punta di Piedi”, che attraverso le performance coreutiche, aiuteranno il pubblico ad immergersi nelle strade d’America.

«Questa è una storia americana, un viaggio su una strada che è simbolo e teatro di esodi biblici, di viaggi della speranza, di fuga e ribellione» afferma Marco Lorenzoni, autore dello spettacolo. «Questa storia ve la raccontiamo con l’aiuto delle note, del ritmo e del movimento. A questo aggiungeremo le parole di tre giganti della musica, e non solo: Woody Guthrie, il ragazzo che saltava sui treni e fu il primo a parlare nelle canzoni della grande depressione, della miseria di migliaia di americani; Bob Dylan, che divenne “il menestrello” più famoso del mondo, la voce della stagione del ‘68 e che nel 2016 ha ottenuto, non a caso, il Nobel per la letteratura. E infine Bruce Springsteen, il ragazzo della working class del New Jersey che diventa “The Boss”, il capo, il numero uno del rock mondiale e da 40 anni ci canta la sua America, fatta di fuliggine e ruggine, di gente che cerca di varcare un confine  e di sfuggire agli elicotteri della Stradale».

È possibile prenotare il proprio ingresso rivolgendosi agli uffici della Fondazione Orizzonti d’Arte di Chiusi, in Via Porsenna 81, oppure chiamando il numero 3459345475. È possibile inoltre acquistare il biglietto su www.ciaotickets.com
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

Tg Canale3 Tv martedì 18 giugno

estra300x250-80

ESTRA NOTIZIE

simply-dal16al30giugno2019
fotostudiosiena