Domenica, 15 settembre 2019
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
EVENTI E SPETTACOLI

Finali T-Rumors 2011

Bookmark and Share
Mercoledì 29 e giovedì 30 giugno a Firenze, 12 band in gara, 5 vincitori. Special guest: Peppe Voltarelli e i Gatti Mézzi
I senesi Gaga Quartet e Miyagi's Dead! tra i finalisti


gattimezzi-berve12 tra le migliori formazioni toscane di rock, pop, jazz e funk, 2 super-ospiti, 2 intense serate di musica nel fresco dell’Anfiteatro del Parco delle Cascine, a Firenze. Que mas?

Dopo mesi di selezioni e sei eliminatorie sui palchi della Toscana
, si chiude mercoledì 29 e giovedì 30 giugno l’edizione 2011 di T-Rumors, concorso per nuove band e musicisti promosso da Regione Toscana e associazione Toscana Musiche in collaborazione con Intoscana.it. Due serate impreziosite da altrettanti, graditi, ospiti: mercoledì 29 Finaz & Peppe Voltarelli, Premio Tenco 2010 con “Ultima Notte a Malà Strana”. Giovedì 30 i dissacranti Gatti Mézzi, per farci ascoltare il nuovo album “Berve tra le berve”, dopo il successo di “Struscioni”.

A darsi battaglia per entrare nella cinquina dei vincitori saranno invece mercoledì 29 giugno i senesi Gaga Quartet, la cantautrice pop Liana Marino, il rap toscano dei De’ Canters, i senesi Miyagi’s Dead!, il brasileiro Enrico Bardo e il lucchese Lorenzo Tornaboni.

DeCantersGiovedì, sempre dalle ore 21 sul palco dell’Anfiteatro delle Cascine, spazio al soul groove degli aretini Elefunk, al post-grunge dei Quiet After Storm, alla cantautrice pisana Giulia Pratelli, al folk/progressive dell’Apprendista Bardo e l’alt-pop dei Peyman. Sono della serata, ma fuori concorso, anche i fiorentini Firefoxes, che si sono aggiudicati il premio speciale Intoscana, il portale ufficiale della Toscana dove per due mesi è stato possibile ascoltare, commentare e votare tutte le band partecipanti a T-Rumors.

A stilare la classifica di T-Rumors 2011 sarà una giuria composta da musicisti, produttori e giornalisti. Entreranno nella cinquina dei vincitori – tutti a pari merito – le prime due band/artisti di ogni serata, a cui si aggiungerà la migliore tra le non classificate. Per loro premi all’insegna della crescita tecnica e professionale: sessioni in studio con la supervisione dei tutor Ferruccio Spinetti, Paolo Benvegnù, Nico Gori, Antonio Aiazzi e Stefano Saletti. E poi, la registrazione di una compilation discografica e tante occasioni per suonare sui palchi dei festival toscani. Come da bando, partecipano musicisti tra i 14 ed i 35 anni residenti in Toscana. Ammessi tutti i generi.

Presentano le serate Michelle Davis e Fritz Orlowski. Biglietto 2 euro. Inizio concerti ore 21. Di seguito brevi schede sulle undici formazioni finaliste e sui Firefoxes, a cui verrà consegnato il premio Intoscana.



LorenzoTornaboniMercoledì 29 giugno

GAGA QUARTET - Jazz, Funk, Rock e musica sudamericana sono gli stili da cui nasce, e grazie ai quali cresce, la loro ispirazione musicale. Il gruppo nasce nel 2010 con l’unione di Giovanni Mancini (basso elettrico), Andrea Beninati (batteria e violoncello), Giovanni Benvenuti (sax tenore) e Andrea Mucciarelli (chitarre), già amici di vecchia data. Il quartetto ha partecipato lo spettacolo “D’acqua e di sabbia” a metà fra musica, teatro e narrazione, accompagnando la lettura di testi poetici con le sue melodie scritte ad hoc. Inoltre sono state varie le partecipazioni a concerti, tra cui spicca l’esibizione estiva al “Parco Sculture del Chianti”.

LIANA MARINO - La cantante, dopo studi di chitarra e pianoforte, appena ventenne partecipa con il duo “Doppiozero” al concorso regionale molisano “Cantieri di Primavera” nelle edizioni 2001 e 2002, arrivando alle finali in entrambi gli eventi. Contemporaneamente, tra il 2003 e 2006, Liana si unisce al gruppo “Progetto Provvisorio”, di genere rock, esibendosi nei locali molisani. In seguito Liana intraprende un nuovo cammino formando il duo fiorentino “Ante Quem”, di genere pop cantautoriale. Nel 2010 vince il concorso “Materautori” nella categoria “Miglior Cantautore Solista”.

DE' CANTERS - Si formano nel 2009, quando il terzetto di mc’s “Brigate Losche” (Snooze, Il Della, En “PenKillah”) integra nell’organico il DJ S-One, che già da tempo collaborava alle performance live delle Brigate, dando il via ufficiale al progetto. Definiscono così il loro progetto: “E’hiphop, è Firenze: è Rap da degustazione (…) Ma allo stesso tempo è Valdarno, è lo spirito della campagna, dove il posto in più a tavola non si nega a nessuno e le storie si trasmettono a ruota libera già dopo il primo bicchiere di vino condiviso”. Nel 2010 il loro primo demo, “In Vino Maetricas”.

MIYAGI’S DEAD! - Dopo un esordio con il nome di “SilverSide”, il gruppo si reinventa completamente dal 2009 sotto forma di “Miyagi’s Dead!”. Un rock italiano unito ad influenze molto varie e flessibili li porta alla registrazione di due inediti, “Intersezioni” e “La cosa giusta”, che gli consente di partecipare a vari contest toscani, tra cui spicca il Summergiovani (2009) e l’All the Rock (2010). Attualmente la band è impegnata nella registrazione del nuovo demo contenente 6 pezzi.

ENRICO BARDO - Nasce nel sud del Brasile 27 anni fa, dove fin da giovanissimo inizia a cantare e suonare la chitarra. Nel suo paese ha partecipato al Concorso della Canzone Francese promosso dalla Alliance Française e a quello della Canzone italiana organizzato dalla Società italiana ACIRS(vincendolo), nonché ad altri eventi. Vive a Firenze, dove suona e canta in ristoranti, eventi di vario genere e in strada.

LORENZO TORNABONI - Nasce a Pietrasanta (LU) nel 1981 e fin da piccolo comincia a sviluppare una forte passione per la musica, tanto che comincia a strimpellare il pianoforte alla tenera età di sei anni, per poi passare alla sua prima chitarra a undici anni, passa poi al basso e alla batteria “per capire infine a quindici anni che quello che voleva fare veramente era scrivere canzoni”. Nel 2005 fonda quella che è la sua attuale band, gli Influsso, gruppo nato dall’esigenza di dare “una dimensione live ai brani inediti che Lorenzo compone e registra in studio”.


firefoxesGiovedì 30 giugno

ELEFUNK - Il progetto ha inizio nel 2003 da 5 giovani musicisti della Val Di Chiana Aretina, con l’idea di interpretare al meglio grandi classici del Soul, del Funk e del Blues. Suonano in numerosi contesti, in giro per l’Italia e non solo ma la vera e propria svolta avviene nel 2009, quando la band intraprende la strada della produzione di un repertorio inedito che affonda le radici nella cultura americana ma si esprime in italiano. Per il quintetto – lo dicono senza mezzi termini – “non è solo musica sul palco ma anche filosofia positiva di vita”. Il loro scopo, o meglio, la loro missione, è “funkyzzare lo Stivale”.

QUIET AFTER STORM - Si formano nel 2007, per giungere all’attuale formazione verso la fine del 2009. Il loro sound è composto da una miscela di rock e derivati della scena internazionale dell’ultimo decennio, come crossover, nu-metal e post grunge, cercando sempre di coniugare la componente melodica con una componente ritmica potente ed energica, avvalendosi anche di un programming elettronico.

GIULIA PRATELLI
- Nasce a Pisa nel 1989 e inizia a studiare canto all’età di 14 anni. In seguito frequenta la scuola di canto “I have a dream – Saranno famosi” di Pisa, prendendo parte a varie iniziative canore. Dal 2007 segue un corso di chitarra e dallo stesso anno inizia a studiare canto a Firenze, seguendo il metodo “Vocal Power” e iniziando al contempo ad avvicinarsi al pop melodico. Partecipa a vari concorsi nazionali, riscuotendo anche un discreto successo. Suona anche in un gruppo che propone musica acustica nei locali della zona. Nel 2009 viene scelta come supporter del tour di Gatto Panceri.

L’APPRENDISTA BARDO – E’... il viaggio di un gruppo folk verso la terra del progressive, su un carro trainato da un ciuco. Il progetto nasce nel 2003, attingendo inizialmente brani ed ispirazioni dalla tradizione popolare italiana. Nell’estate del 2005 risulta tra i vincitori dell’”On the road Festival” di Pelago (FI) e si aggiudica il premio “Gruppo Rivelazione” del festival internazionale “Sete Sóis Sete Luas” a Montemurlo (PO), grazie al quale il gruppo ha la possibilità di esibirsi in Portogallo. In questi anni si registrano numerosi live, ma anche la produzione di brani inediti, che nel 2008 sono confluiti nel loro primi LP “Bisesto”. Nel 2010 si aggiungono al progetto due nuovi elementi, aprendo così un nuovo capitolo per il gruppo, il quale si vede proiettato nel 2011 verso l’incisione del secondo album. (dalla Biografia del gruppo)

PEYMAN - Il progetto ha inizio nel 2008 dall’incontro di Peyman Salimi e Andrea Deidda. Entrambi provenienti dalla musica classica, si avvicinano all’ambiente rock per il quale hanno sempre avuto una grande passione. Chitarristi cresciuti sotto la guida di illustri maestri quali Bruno Battisti D’Amario e Alfonso Borghese, hanno approfondito lo studio con grandi nomi del chitarrismo mondiale come Leo Brouwer, Roland Dyens e Pavel Steidl. Il duo comincia ed esibirsi in molti club della Toscana, ripercorrendo attraverso brani arrangiati in chiave acustica la storia del pop-rock dagli anni ’50 fino ai giorni nostri. Successivamente sposta l’attenzione verso brani originali di genere pop-rock alternativo scritti dal cantante-chitarrista Peyeman Salimi. Nel 2010 si aggiungono il bassista Marco Narcisi ed il batterista Federico Narcisi.

t-rumorsFIREFOXES (Premio Intoscana.it) -  Gruppo nato a Firenze nel 2009 che propone un punk/rock in italiano. La scelta del genere nasce dal tentativo di riunire le inclinazioni dei singoli musicisti, mentre la scelta della lingua italiana “è avvenuta solo per il fatto che volevamo far capire agli ascoltatori il vero significato di ogni nostra canzone (…) L’idea che le persone spesso sentano la canzone, se ne innamorino magari e riproducano con versi strani e storpiati delle parole che hanno un senso, non andava a genio a nessuno di noi” (la band). Come da tradizione punk i loro testi affrontano tematiche sociali quali la critica ad un sistema avvertito come corrotto, privo di valori come solidarietà, un sistema basato sull’omologazione… Tra le loro muse, tuttavia, non disdegnano il genio dantesco.

Info tel 055 240397
www.toscanamusiche.it
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
simply3-15settembre2019
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER