Martedì, 19 novembre 2019
Banner
Banner
PROVINCIA - MONTALCINO

A Montalcino apre un asilo interaziendale per bimbi fino a 36 mesi

Bookmark and Share
La struttura nasce per iniziativa di aziende e istituzioni a sostegno delle mamme lavoratrici in agricoltura

asilo-nidoSarà inaugurato lunedì 30 aprile alle ore 17.30 l’asilo nido interaziendale di Sant’Angelo Scalo nel Comune di Montalcino. La struttura, riservata ai bambini dai 12 ai 36 mesi e gestita dalla cooperativa sociale Il Prato, è nata dalla volontà di sostenere le mamme lavoratrici nel settore agricolo, grazie a un protocollo d’intesa, firmato da alcune aziende con sede nella frazione ilcinese, dal Comune di Montalcino, dalla Provincia di Siena e dai sindacati dei lavoratori. Il nuovo asilo nido di Sant’Angelo si aggiunge al Centro Gioco Educativo “Piccolo Principe” di Montalcino, recentemente aperto, a testimonianza dell’impegno del Comune per le politiche sociali ed educative, in un periodo di grandi difficoltà. Il nido interaziendale nella frazione di Sant’Angelo è stato aperto, grazie al sostegno della Regione Toscana, della Provincia di Siena, della Fondazione Monte dei Paschi, delle aziende e della Fondazione Bertarelli. Ad oggi, la struttura è già funzionante ed ospita undici bambini. Per il prossimo settembre si prevede il pieno regime.

“L’apertura della nuova struttura – afferma Simonetta Pellegrini, assessore provinciale al welfare -  dimostra che quando il privato ed il pubblico riescono a lavorare in modo sinergico possono raggiungere risultati straordinari. Le aziende del territorio, che hanno sostenuto un’iniziativa così importante, oltre all’apprezzamento della comunità locale e istituzionale avranno il riconoscimento di una certificazione di specifica di qualità, per la quale la Provincia sta lavorando. Il nido di Sant’Angelo, inserito dalla Provincia nel patto territoriale per l'attuazione della legge regionale 16/2009 sulla conciliazione vita- lavoro, contribuirà al miglioramento della qualità della vita delle lavoratrici e dei lavoratori, favorendo il sostegno alla gestione familiare e alle possibilità di crescita professionale delle donne. La Provincia inoltre partecipa fattivamente al progetto, offrendo alle mamme lavoratrici voucher per far fronte ai costi degli asili nido”.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK