Martedì, 19 novembre 2019
Banner
Banner
PROVINCIA - MONTEPULCIANO

Ruba dai parchimetri e modifica gli incassi della società di gestione parcheggi: dipendente arrestato dai Carabinieri

Bookmark and Share
parchimetro2019I Carabinieri di Montepulciano, attorno alle 18.30 di ieri, venerdì 11 ottobre, hanno arrestato per furto e accesso abusivo a sistema informatico un dipendente della società che gestisce i parcheggi a Montepulciano.

A seguito di una segnalazione della società, che aveva accertato dei notevoli ammanchi nei conti, i Carabinieri della locale Stazione e quelli in borghese dell’aliquota operativa della Compagnia di Montepulciano hanno iniziato le andagini monitorando soprattutto quanti avessero accesso al sistema informatico dell’azienda.

Infatti, mentre gli incassi risultavano essere molto inferiori rispetto alla mole di automobili che quotidianamente usufruivano dei parcheggi, nei sistemi informatici i dati erano perfettamente corrispondenti agli incassi contabilizzati.

Dalle indagini è emersa quindi l’identità di un sospettato, un 35enne perugino, tecnico informatico, residente nel capoluogo umbro. Dopo averlo seguito per un po’ di tempo, ieri sera, i Carabinieri lo hanno sorpreso in flagranza dopo che l'uomo ha prelevato 1.000 euro dal parchimetro comunale di viale San Gallo autilizzando le chiavi della ditta, alle quali aveva accesso, per aprire la cassa del parchimetro senza procurare danni.

Dopo averlo fermato i militari dell'Arma hanno proceduto ad una perquisizione domiciliare in casa dell’uomo dove hanno rinvenuto l'apparecchiatura informatica utilizzata per introdursi nei sistemi telematici della società con la quale, da remoto, aveva modificato il dato degli introiti allo scopo di nascondere gli ammanchi materiali del contante effettivamente incassato.

Le indagini dei Carabinieri proseguono per verificare se il 35enne avesse avuto dei complici, quante volte possa aver colpito e con quali ammanchi. Intanto l'uomo è stato dichiarato in arresto per furto, aggravato dal mezzo fraudolento, oltre che per accesso abusivo a sistema informatico e, in attesa del rito direttissimo, tradotto nella notte alla camera di sicurezza della Stazione Carabinieri di Chianciano Terme.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK