Giovedì, 4 giugno 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA - MONTEPULCIANO

13.500 mascherine a Montepulciano frutto del volontariato e di donazioni

Bookmark and Share
Distribuzione in corso a chi opera sul territorio ed alle famiglie

mascherine3Sono oltre 13.500 le mascherine protettive che, in breve tempo, saranno distribuite nel territorio di Montepulciano grazie ad iniziative del volontariato e dell’associazionismo o in virtù di atti di generosità e filantropia rivolti alla comunità.

Per la precisione, circa 3.000 sono state già consegnate a 760 famiglie mentre le oltre 10.000 a disposizione (o in fase di realizzazione) saranno progressivamente assegnate.

Montepulciano si rivela così, al tempo stesso, “capitale” delle mascherine, dispositivo personale di protezione di fondamentale utilità nell’emergenza-coronavirus (e oggetto di vivacissime e ancora non sopite controversie), ma anche terra di solidarietà, espressa concretamente e al massimo grado.

mascherine2Il grosso del quantitativo (circa 10.000 pezzi, ma il numero è destinato a crescere ancora) è il risultato dell’impegno della Pia Arciconfraternita della Misericordia di Montepulciano che, di fronte all’urgente fabbisogno di mascherine, è riuscita a coinvolgere nella produzione, d’accordo con il Comune, venti aziende private, cinquanta sarte e sessanta volontari di numerose associazioni del territorio.
A dare slancio a questa clamorosa iniziativa è stato un imprenditore privato che ha acquistato un grosso quantitativo di TNT (tessuto non tessuto), componente fondamentale delle mascherine, ed ha individuato nella Misericordia il soggetto adatto a coordinare produzione e distribuzione. Attraverso altre donazioni ed acquisti è stato possibile soddisfare la necessità di componenti mentre aziende dell’area bassa Valdichiana e sarte, anche volontarie, hanno messo in azione le macchine da cucire. Fino a questo momento sono stati utilizzati 15 chilometri di TNT e 10 chilometri di elastico (oltre ad un incalcolabile quantità di filo di cotone), mentre i volontari hanno raccolto le richieste delle famiglie ed è iniziata la distribuzione gratuita sul territorio: come detto, l’obiettivo è arrivare a 10.000 pezzi, anche grazie ad altre donazioni che stanno arrivando, perfino da altre associazioni. La mascherina “by Misericordia Montepulciano” non è omologata come DPI (Dispositivo di Protezione Individuale) ma è lavabile, sanificabile e riutilizzabile. E’ dunque uno strumento efficace per evitare il cosiddetto “droplet” ovvero la diffusione di micro-goccioline di saliva, potenzialmente portatrici del virus.

Venerdì mattina, invece, il Sindaco Michele Angiolini consegnerà agli Ospedali Riunti della Valdichiana le circa 1.800 mascherine (sia di tipo chirurgico che omologate FP3, quindi con filtro antivirus) che sono state espressamente donate alla comunità da Xu Hongfei, artista cinese legato a Montepulciano da un ormai consolidato sodalizio culturale. Xu Hongfei, acclamato autore della mostra di sculture “Nobile leggerezza”, allestita in Piazza Grande e in Fortezza nel 2013, appena appreso dall’imprenditore poliziano Luca Gattavecchi della necessità avvertita dal territorio, ha predisposto l’invio dei dispositivi. D’accordo con la direzione di Nottola, le mascherine provenienti direttamente da Canton saranno utilizzate sia per l’ospedale sia per le strutture territoriali, prime tra tutte le RSA (case di riposo) e gli infermieri che operano sul territorio per effettuare i tamponi ed assistere a domicilio i pazienti positivi. Il gesto di grande generosità di Xu Hongfei, che nel 2014 è stato insignito dall’Amministrazione Comunale del premio “Grifo Poliziano”, una sorta di cittadinanza onoraria per chi si adopera per la promozione del territorio, è stato reso possibile grazie ad una piccola task-force impegnata sull’asse Italia-Cina. Il gruppo è stato composto, oltre che da Gattavecchi, che con il Maestro intrattiene rapporti di amicizia e collaborazione culturale, anche dalla signora Judy Yu, collaboratrice – insieme alla figlia cinCin Yu, autrice anche di manifesti per le mostre a Montepulciano – di Xu Hongfei per l’Europa, e da Silvia Calamadrei, Presidente della Biblioteca Comunale, insieme allo staff dell’istituzione. La Biblioteca di Montepulciano rappresenta un punto di riferimento della cultura cinese per un ampio territorio, ruolo certificato anche dagli accordi con l’Hanban, Ministero della Cultura della repubblica popolare.

Ammonta, infine, a 1.800 pezzi la generosa donazione di mascherine chirurgiche effettuata da Marco Menichetti, un privato legato a Montepulciano da un forte rapporto affettivo nato sull’onda del film New Moon. Menichetti, toscano, professionalmente impegnato nella sanità pubblica ma mosso unicamente da senso di solidarietà, ha acquistato le mascherine e le ha messe a disposizione del Comune. I dispositivi sono stati in parte distribuiti al personale dipendente ma sono andati principalmente alle associazioni che effettuano il servizio “Te lo portiamo noi”, ovvero di consegna a domicilio della spesa, di medicinali e di altri generi di prima necessità. A distanza di 11 anni dalla lavorazione di New Moon a Montepulciano e dell’uscita del film nelle sale, Menichetti non manca dunque di confermare il proprio legame con la città che si è già concretizzato nella donazione di un allestimento ispirato alla saga di Twilight e nel lancio di una sottoscrizione per l’acquisto di culle da destinare alla maternità di Nottola, iniziativa purtroppo bloccata dall’emergenza-coronavirus (ma non abbandonata).

mascherine1“Siamo sinceramente colpiti ed emozionati dallo slancio di solidarietà che, in brevissimo tempo, ha consentito a Montepulciano di mettere insieme ben 13.500 mascherine” afferma il Sindaco Michele Angiolini. “L’assoluta diversità dei percorsi dimostra che la generosità non conosce né generi né confini: a nome dell’intera comunità rivolgo un sentito ringraziamento agli imprenditori locali, alle associazioni e agli amici Xu Hongfei, che continua a lavorare nei suoi laboratori di Canton, e Marco Menichetti. Episodi del genere danno calore e forza nella lotta che stiamo conducendo, tutti, contro questo terribile avversario”.

“Immaginare una persona che cuce, in casa, pensando al bene di tutti, dà una grande speranza” dice l’Assessore al Sociale Emiliano Migliorucci. “La soddisfazione è massima e diciamo grazie con il cuore in mano alle associazioni, alle aziende, ai due benefattori e a tutti coloro che si stanno adoperando per l’emergenza. Sottolineo poi l’attività del volontariato di cui già ben conoscevamo il valore ma che ha assunto un ruolo veramente strategico nel contrasto all’epidemia”.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK