Mercoledì, 16 ottobre 2019
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA - MONTERONI D'ARBIA

Massimo Granchi (Monteroni Viva): ''L’acqua è un bene pubblico costoso. Bollette troppo alte e perdite preoccupanti''

Bookmark and Share
"Avere acqua disponibile e a basso prezzo è un diritto di ogni cittadino"

massimogranchi"Bollette aumentate dell’8% e utili consistenti. Questa la situazione relativa alla gestione dell’acqua che arriva nei rubinetti dei monteronesi." Lancia così uno dei temi che sarà cruciale per i prossimi cinque anni di governo, il candidato sindaco di Monteroni Viva, Massimo Granchi.

"Noi paghiamo bollette piuttosto elevate per bere e lavarci. I soci privati del Fiora, gestore dell’acquedotto, registrano 25 milioni di euro di utili solamente negli ultimi 3 anni. Qual è il ruolo dei nostri amministratori? Sono presenti nei Consigli di amministrazione, ma di cosa si occupano effettivamente?

Ci sono questioni che non sono né di destra né di sinistra – continua Granchi - Avere acqua dal rubinetto disponibile e a basso prezzo è un diritto di ogni cittadino. Non basta assicurare che i gestori siano di proprietà pubblica, se i Comuni non dimostrano di essere in grado di assicurare una gestione efficiente.

L’Acquedotto del Fiora ha visto crescere le perdite di rete negli ultimi 3 anni dal 42% al 48%. È il dato peggiore di tutta la Toscana: vuol dire che ogni 100 litri di acqua che si prelevano, 48 si perdono per strada. È così che nel solo 2017 sono andati “persi” ben 30 milioni di metri cubi di acqua pulita. È indispensabile tornare ad avere un vero controllo su queste aziende, assicurando trasparenza a tutta la gestione, ottenere rendicontazioni puntuali e soprattutto nominare persone di comprovata esperienza e competenza" conclude il candidato sindaco Massimo Granchi.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK