Giovedì, 27 Luglio 2017
Banner
Banner
Ultime Notizie
Banner
PROVINCIA - MONTERONI D'ARBIA
E-mail Stampa PDF

Rifiuti, Protezione civile, metano e vulnerabilità sismica, il sindaco di Monteroni risponde in Consiglio comunale

Bookmark and Share
Il Consiglio di Monteroni d’Arbia si è tenuto giovedì 12 aprile, presenti molte interrogazioni e mozioni

gabrieleberni-inaugurazione2017_650vRifiuti, vulnerabilità sismica, protezione civile, metano, Arbia Servizi, sicurezza urbana questi sono stati alcuni dei temi sui cui il consiglio comunale di Monteroni d’Arbia ha interrogato il sindaco e la Giunta durante la seduta di giovedì 12 aprile.

Il quesito posto sul tema dei rifiuti ha dato la possibilità al sindaco di “fare chiarezza sull’ennesima confusione prodotta dalla lista civica UPM, anche in una recente nota stampa – ha esordito il sindaco Gabriele Berni - Le tariffe sono già state approvate e nel bilancio preventivo sono invariate rispetto a quelle dell’anno precedente, anzi se vogliamo essere pignoli il costo complessivo si riduce di 30 centesimi e quindi non si capisce che numeri abbiano visto quelli della lista civica”.

Sulla vicenda giudiziaria: “L’obiettivo prioritario – ha ribadito il sindaco – è quello di tutelare l’interesse pubblico a partire dalla garanzia della continuità del servizio e di una programmazione aggiornata alle mutazioni del contesto. Infine ritengo importante che questo Consiglio Comunale abbia espresso la volontà ed approvato l’indirizzo di andare verso la raccolta porta a porta per migliorare le prestazioni del nostro sistema in linea con gli standard ambientali previsti dagli obiettivi europei.”

Sulla vulnerabilità sismica degli edifici scolastici del capoluogo, di Ponte a Tressa e di Radi, il sindaco Gabriele Berni rispondendo ha ricordato che “il tema della vulnerabilità sismica degli edifici non esiste solo a seguito degli eventi calamitosi del 2014 richiamati dall’interrogante, non risulta pertanto ininfluente ricordare che, come la Consigliera saprà, la nostra Amministrazione è in carica dalla metà del 2014 e che pertanto non possiamo che intervenire nei modi e con le modalità rese possibili, prima di tutto dalle possibilità finanziare, sulla dotazione immobiliare ereditata dalle gestioni precedenti alla nostra Amministrazione con il relativo lascito e risultati degli interventi che dovrebbero essere ben conosciuti dalla lista civica a cui appartiene l’interrogante visto che la stessa sembrerebbe promossa e sostenuta anche dai protagonisti delle stagioni politiche passate”.

Sono molti gli interventi che questa Amministrazione ha messo in campo sul fronte dell’edilizia scolastica, ritenuta una priorità, sia per quello che riguarda la manutenzione degli edifici, il miglioramento degli standard di sicurezza del patrimonio esistente e addirittura fattore importante, quanto non scontato, la realizzazione di nuovi edifici.

“Molti di questi interventi – ha continuato il sindaco - sono stati conclusi, altri in via di realizzazione ed altri ancora sono stati programmati come le verifiche antisismiche sul patrimonio immobiliare del nostro comune a partire dagli edifici scolastici e nello specifico: l’asilo nido, la scuola media e la scuola materna di Radi. Attualmente siamo in attesa delle risultanze di queste verifiche ed i documenti con gli esiti saranno messi a disposizione e condivisi a seguito del completamento e della consegna della documentazione finale e pertanto possiamo dire che la nostra Amministrazione è stata la prima ad iniziare ad affrontare questo tema”.

Sempre il gruppo Uniti per Monteroni ha interrogato il sindaco sulla vicenda della metanizzazione di ville di Corsano chiedendo dati sulla convenzione stipulata e sulle adesioni. “Preso atto che la volontà della lista civica ha solo un fine strumentale – ha esordito il sindaco rispondendo all’interrogazione - dimostrato dal fatto che ci troviamo a rispondere dopo che la stessa lista civica UPM ha già espresso il proprio pensiero in una nota stampa del 22 marzo, a sottolineare la mancanza di rispetto verso i luoghi istituzionali deputati al confronto ed in particolare verso il Consiglio Comunale stesso. Ribadisco, come già fatto in più occasioni precedenti, che le modalità di raccolta delle adesioni sono state oggetto di confronto e condivisione nell’incontro pubblico con la cittadinanza delle Ville di Corsano e che le modalità individuate si pongono l’obiettivo di garantire tutti i soggetti interessati: ad oggi le adesioni informali sono 195. In merito alla convenzione non riscontriamo ad oggi la necessità di aprire nessun percorso di rinegoziazione e si ribadisce ancora una volta che crediamo utile ed importante provare a raggiungere l’adesione di tutti gli utenti perché rappresenta il miglior requisito e su questo siamo impegnato da tempo”.

Anche il piano di protezione civile è stato oggetto di una interrogazione del gruppo Uniti per Monteroni ed il sindaco ha risposto premettendo che tutti gli atti sono stati oggetto di confronto e condivisione nella conferenza dei capigruppo e del consiglio comunale dove il voto della lista interrogante è stato positivo. “Risultano ancora una volta contraddittorie ed incomprensibile le domande e le affermazioni fatte dalla lista civica UPM anche perché gli atti richiamati erano già stati oggetto di condivisione preventiva e poi di approvazione anche da parte della stessa lista UPM. Comunque ci troviamo di fronte all’ennesimo fatto positivo prodotto da questa amministrazione – ha detto il sindaco Berni - per la prima volta possiamo confrontarci su uno strumento concreto come il Primo Stralcio che è stato approvato dal nostro Consiglio Comunale e che va nella direzione di colmare una lacuna fondamentale che vedeva la nostra Amministrazione completamente sprovvista su questo versante e che rappresenta un importante punto di partenza per raggiungere obiettivi di pianificazione ancora più dettagliati e completi. All’interno dell’analisi del piano di protezione civile adottato, è già presente un’organizzazione comunale ed un modello di intervento per far fronte alle prossime emergenze, prima dell’adozione del piano intercomunale definitivo.”.

Il consiglio ha poi approvato alcune modifiche al regolamento dei servizi integrativi per la prima infanzia come lo spazio gioco ed il servizio 1-6 anni oltre alla convenzione con la Società della Salute sulla residenza sociale assistita Nilde Iotti. “Infine – conclude Berni - ritengo molto positivo che tutto il Consiglio Comunale abbia approvato una mozione, rispetto alle vicende di cronaca di questi giorni, in cui si condanna qualsiasi atto di violenza e di privazione della libertà e si sottolinea che sarebbe sbagliato quanto pericoloso assecondare qualsiasi tentativo di generalizzazione".
 

GUARDA ANCHE


Diventa fan su facebook Seguici su twitter
ico-zodiacoicons_separatorico_cinemaicons_separatorico-viabilitaicons_separatorico_farmaciaicons_separatorico_meteo
oroscopo cinema viabilità farmacie meteo
banner-web-300x250-01-B_2_2
300x250_estra_SIENA_FREE
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER