Lunedì, 18 novembre 2019
Banner
Banner
PROVINCIA - MURLO

Massaggio cardiaco e defibrillazione, a Vescovado di Murlo un flash mob per fare la differenza

Bookmark and Share
vescovado-flashmob-pubblicaassistenza2019Promuovere la cultura del primo soccorso e sensibilizzare sui temi del massaggio cardiaco e della defibrillazione: è questo l'obiettivo dell'iniziativa proposta dalla Pubblica Assistenza Val d'Arbia e in programma domenica 20 ottobre alle ore 16.00 a Vescovado di Murlo nell'ambito della tradizionale Festa del Tordo e della Cuccagna.

In Italia ogni anno si contano oltre 70.000 vittime per arresto cardiaco. I dati ci raccontano che nel 65% dei casi l'arresto cardiaco colpisce in presenza di testimoni che, con alcune conoscenze adeguate, potrebbero essere in grado di prestare un aiuto indispensabile eseguendo le manovre di rianimazione cardio-polmonare.

Con la straordinaria regia dei volontari young, la Pubblica Assistenza Val d'Arbia ha scelto di divulgare e condividere questa consapevolezza attraverso un "modello" di comunicazione leggero ed innovativo, il flash mob, che è stato già proposto al Gora Music Fest di Monteroni d'Arbia lo scorso giugno e nell'ambito del progetto "Giovani eroi senza superpoteri" con le classi terze della scuola secondaria dell'IC Renato Fucini lo scorso 28 settembre in occasione del flash mob europeo internazionale del primo soccorso.

L'invito è quello di mettersi in gioco, informandosi e imparando delle semplici manovre che possono fare la differenza in caso di bisogno. A scandire il ritmo, come suggerisce il titolo "Call Push Stayin'alive", sarà un curioso metronomo: la musica. Perché, secondo alcuni studi, alcuni brani con un tempo di circa cento battiti al minuto possono aiutarci a regolare la frequenza delle compressioni (tra i 100 ed i 120 bpm, ovvero circa 3 compressioni ogni 2 secondi), che è una della caratteristiche più importanti al fine di ottenere una corretta ed efficace manovra rianimatoria.

Per saperne di più, seguici sui social: Facebook - Instagram
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK