Venerdì, 18 Agosto 2017
Banner
Banner
Ultime Notizie
Banner
PROVINCIA - MURLO
E-mail Stampa PDF

Bluetrusco: presentazione al Palazzo Pegaso, sede del Consiglio Regionale

Bookmark and Share
bluetrusco2017_presentazione1La sede del Consiglio Regionale, il palazzo Pegaso, ha tenuto oggi, lunedì 10 luglio, a battesimo la terza edizione del festival Bluetrusco, l'unico festival dedicato alla cultura etrusca che si tiena al catello di Murlo, in provincia di Siena. Hanno presentato l'evento (in programma dal 13 luglio al 30 luglio e dal 29 settembre al primo ottobre), il sindaco di Murlo Fabiola Parenti, il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, l'assessore regionale al turismo e alle attività produttive Stefano Ciuoffo, il direttore di Toscana Promozione Alberto Peruzzini, il direttore scientifico Giuseppe Della Fina e il coordinatore del progetto Simone Marrucci.

In questa edizione, grandi archeologi faranno un ritratto delle capitali dell’epoca pre-romana, insieme a spettacoli, laboratori, escursioni e alcune novità: l’inaugurazione di un percorso guidato dal museo archeologico di Murlo a Poggio Civitate, l’insediamento oggetto di una campagna di scavo da parte dell’Università del Massachusetts Amhers, la ricostruzione di una cetra e dell’ambientazione sonora del simposio.

bluetrusco2017_presentazione2Nella giornata inaugurale dell’unico festival sulla cultura etrusca, diretto da Giuseppe Della Fina (al taglio del nastro, tra gli altri, il sottosegretario Ilaria Borletti Buitoni), il concerto della Cantoria di Santa Cecilia e una tavola rotonda sul senso della bellezza. Venerdì 14 luglio il primo spettacolo esclusivo: “Amare Velia”, a cura di Marco Falagiani (tra l’altro, coautore delle musiche del film “Mediterraneo”). Quindi, altre primizie musicali: “Rasenna Echoes” il 15 luglio; “Il blu e la luna nelle canzoni celebri” il 16; un quintetto guidato da Deniss Paschkevic, celebre musicista lettone al suo primo concerto italiano il 22; il recital “Gli Etruschi non se ne sono mai andati” con Marco Brogi e Nicola Costanti il 23. Da segnalare anche il teatro con Alessandro Calonaci e la compagnia Mald’Estro in un classico di Shakespeare come “Sogno di una notte di mezz’estate”, che attinge a piene mani da Boccaccio e dalle tradizioni orali toscane, il 22 luglio. Da non perdere le letture di brani di Elie Wiesel (con Pino Strabioli voce narrante, il 28) e di Elisabeth Hamilton Gray (Orsetta De Rossi, il 29). Chiusura in bellezza domenica 30: la grande cantante di New York, Joyce Yuille, si esibisce con il gruppo Jazz Inc. Bluetrusco offre le “Classiche colazioni”, con musica da camera dal vivo, e degustazioni serali di prodotti locali. Sono previste visite guidate e “veglie” con il murlese Luciano Scali e varie esperienze, come quella sulla tessitura (con un telaio fedelmente ricostruito). Tra la fine di settembre e il primo ottobre ci saranno iniziative legate sull’agroalimentare, e sarà presentata la proposta di lavoro su olivi e viti, per la ricostruzione di un paesaggio antico, in collaborazione con l’Università di Siena, le associazioni nazionali delle Città del vino e delle Città dell’olio (presenti per tutto il festival con stand per le degustazioni), e un viaggio del Treno Natura.

“Celebriamo – osserva il sindaco Fabiola Parenti – i nostri antenati, pensando al futuro: attraverso la cultura si valorizzano il territorio e le produzioni locali”. Murlo è un concentrato di rarità che vanno dallo studio sul Dna della popolazione locale, al feudo ecclesiastico arrivato fino all’età moderna: il castello e Poggio Civitate ne sono il palcoscenico (per saperne di più: www.bluetrusco.land, per informazioni 3489002057).
 

GUARDA ANCHE


Diventa fan su facebook Seguici su twitter
ico-zodiacoicons_separatorico_cinemaicons_separatorico-viabilitaicons_separatorico_farmaciaicons_separatorico_meteo
oroscopo cinema viabilità farmacie meteo
banner-web-300x250-01-B_2_2
300x250_estra_SIENA_FREE
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER