Mercoledì, 20 novembre 2019
Banner
Banner
PROVINCIA - POGGIBONSI

Maltratta e picchia la moglie e la suocera 89enne: denunciato dai Carabinieri

Bookmark and Share
carabinieri-abitazione650_3Nella giornata di ieri, domenica 13 ottobre, a Poggibonsi, i militari della locale Stazione Carabinieri, hanno denunciato in stato di libertà per maltrattamenti in famiglia e percosse un 63enne, attualmente disoccupato.

A conclusione di un’indagine scaturita a seguito della querela presentata dalla moglie 60enne, residente a Poggibonsi, operaia, è risultato che l'uomo, dal mese di agosto ultimo scorso, ha ripetutamente maltrattato e percosso la donna e la suocera 89enne, culminando con l’aggressione, avvenuta cinque giorni fa quando, dopo aver violentemente percosso e trascinato per il collo l’anziana donna, seduta su una sedia a rotelle, ha picchiato e spintonato la moglie, che stava tentando di ricondurlo alla calma.

L'89enne è stata condotta presso l’ospedale di Campostaggia per le cure del caso, ed è stata poi affidata ai servizi sociali, mentre la denunciante, dopo una visita presso il pronto soccorso del policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena, è stata informata dai militari dell'Arma dell’opportunità di rivolgersi a un centro antiviolenza col il quale è stata poi messa in contatto, per essere poi temporaneamente ospitata presso l’abitazione di un’amica.

I Carabinieri, come di prassi in questi casi, hanno inoltre verificato anche che l’uomo non avesse la disponibilità di armi.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK