Sabato, 20 Ottobre 2018
Banner
Banner
Ultime Notizie
PortaSiena
PROVINCIA - POGGIBONSI

Picchia e rapina la madre: 30enne arrestato

Bookmark and Share
carabinieri-arresto-estateNel pomeriggio di ieri una donna ha telefonato al 112 richiedendo l’intervento dei Carabinieri di Poggibonsi presso la propria abitazione di Staggia Senese, riferendo di essere stata percossa dal proprio figlio 30enne.

Dopo pochi minuti una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Poggibonsi è arrivata sotto casa della richiedente. Nell’appartamento i Carabinieri hanno riscontrato la presenza di una donna poco più che 50enne e il proprio figlio G.S. 30 enne, disoccupato. Questi, stava minacciando la madre rea di non averlo assecondato per questioni futili. Poco prima l’uomo l’aveva aggredita e malmenata in quanto la donna non aveva acconsentito a consegnargli il proprio telefonino.

Anche davanti ai militari l’uomo non ha acconsentito a calmarsi tanto che i carabinieri si sono trovati costretti ad accompagnarlo in caserma. Da ulteriori accertamenti è emerso che il 30enne aveva l’abitudine di picchiare la madre in ogni occasione in cui la stessa non assecondava le sue richieste.

In questa occasione però l’uomo oltre che percuotere la madre le ha procurato lesioni e l’ha rapinata del telefonino.

La donna ha riferito che anche in altre occasioni si era vista costretta a ricorrere alle cure del Pronto Soccorso per le percosse ricevute dal figlio, ma non aveva mai avuto il coraggio di denunciarlo.

L’uomo è stato arrestato per percosse, lesioni e rapina e adesso si trova ristretto presso la casa circondariale di Siena a disposizione della Procura della Repubblica.
 
sienafreewhatsapp2

GUARDA ANCHE


SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round ico-zodiacoicons_separatorico_cinemaicons_separatorico-viabilitaicons_separatorico_farmaciaicons_separatorico_meteo
oroscopo  cinema    viabilità     farmacie     meteo
300x250_estra_10agosto2018
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER