Lunedì, 21 ottobre 2019
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA - PROVINCIALI

La Guardia di Finanza scopre altro professionista in Valdichiana che non ha dichiarato la metà dei redditi percepiti

Bookmark and Share
guardiadifinanza-ufficio2Non ha dichiarato redditi per quasi 70.000 euro ed IVA per oltre 20.000. Così un professionista che opera in attività nel settore informatico – selezionato nell’ambito di autonoma attività di servizio del Reparto operante – è stato sanzionato dalla Guardia di Finanza in Valdichiana.

Il professionista ha cercato di nascondere oltre la metà dei compensi percepiti e di occultare anche ulteriori redditi derivanti da una locazione immobiliare a fini turistici, fenomeno sempre più diffuso considerata la vocazione economica del territorio e per questo sempre più oggetto di mirati controlli da parte della Guardia di Finanza di Siena.

Gli investigatori delle Fiamme Gialle hanno proceduto riscontrando dapprima le risultanze contabili acquisite al momento dell’accesso presso il lavoratore autonomo  con la  documentazione attenuta dai soggetti economici che hanno posto in essere rapporti con lo stesso. I dati così desunti, incrociati con quelli estrapolati dagli applicativi informatici in uso al Corpo, hanno consentito di ricostruire quanto in realtà percepito. Tutte le imposte evase sono state prontamente segnalate alla competente Agenzia delle Entrate per le conseguenti procedure sanzionatorie e di recupero.

Nell’ottica della trasversalità dell’azione ispettiva la posizione del soggetto è stata attenzionata anche ai fini dell’eventuale indebita percezione di erogazioni assistenziali. Nulla è emerso sotto quest’ultimo profilo.

"L’attività posta in essere rientra nelle funzioni di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza, volte al contrasto all’economia sommersa e, più in generale, all’evasione fiscale che sottrae importanti risorse economiche allo Stato - spiegano le Fiamme Gialle senesi -, produce effetti negativi per l’economia, ostacola la normale concorrenza fra imprese e, oltretutto, accresce il carico fiscale nei confronti dei cittadini e degli imprenditori onesti. Contrastare l’evasione fiscale significa, in sintesi, garantire un fisco più equo e proporzionale all’effettiva capacità di ognuno e ripristinare le necessarie condizioni di giustizia e solidarietà tra Stato e cittadini."
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK