Venerdì, 22 novembre 2019
Banner
Banner
PROVINCIA - PROVINCIALI

Ristoratore ambulante continua a violare leggi su scontrini e ricevute: la Guardia di Finanza chiude l'attività

Bookmark and Share
guardiadifinanza-ufficio-marescialli-uomo-donna4La stagione estiva porta con sè un aumento considerevole della già nutrita presenza di visitatori e turisti in tutta la provincia, attirati dall’arte e territorio che la caratterizza. Proprio per rispondere in modo tangibile alla necessità di garantire sempre in maniera efficace il presidio del territorio, i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Siena hanno intensificato l’attività di controllo economico della propria circoscrizione.

In tale contesto, dall’inizio del periodo più caldo, anche grazie ai nuovi finanzieri giunti a supporto dei Reparti della provincia senese, sono stati effettuati molteplici interventi che hanno riguardato un’ampia e diversificata platea di esercizi commerciali, stabili od ambulanti, garantendo una capillare copertura del territorio, dai centri più grandi alle realtà più piccole comunque accomunate dalla forte attrazione turistica.

Per una ditta ambulante operante della Valdichiana nel settore della ristorazione è scattata anche la sanzione amministrativa accessoria di chiusura dell’attività: infatti, nel corso dell’ultimo quinquennio, nei suoi confronti sono state riscontrate dai finanzieri quattro distinte violazioni in materia di scontrini e ricevute fiscali con la conseguente segnalazione all’Agenzia delle Entrate competente per l’emissione del previsto decreto di chiusura.

"Gli effetti distorsivi causati da tali forme di illecito fiscale - spiegano le Fiamme Gialle di Siena - alterano le regole del mercato creando un indebito vantaggio competitivo per i commercianti non in regola, in danno di quelli onesti. Peraltro, l’evasione fiscale produce effetti negativi per l’intera economia, pregiudicando le risorse economiche dello Stato ed accrescendo il carico fiscale per i contribuenti che operano nel rispetto della legalità. 
Tali tipologie di controlli proseguiranno in maniera incessante anche nei prossimi giorni, a testimonianza ancora una volta dell’attenzione posta dalla Guardia di Finanza su tutto il territorio di competenza."
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK