Venerdì, 22 novembre 2019
Banner
Banner
PROVINCIA - RADICONDOLI

''Meno male c’ho la ciuca! Com’era bella la vita belfortina''. lo spettacolo del Centro di Aggregazione di Radicondoli e Belforte

Bookmark and Share
Il nuovo spettacolo del Centro di Aggregazione è in programma domenica 7 luglio in piazza Dina Ferri a Belforte

belforte650Meno male c’ho la ciuca! Com’era bella la vita belfortina è il nuovo spettacolo del Centro di Aggregazione di Radicondoli e Belforte e dell’Associazione Culturale Teatrale Rabél, in programma domenica 7 luglio a partire dalle 21.30 all’interno della Festa fra le Mura 2019.

La pièce, con i testi di Serena Taccone, Barbara Fiori, Azzurra Mecacci e Barbara Bertocci e la regia di Mario De Giorgis, prende spunto da alcuni aneddoti e battute dei partecipanti al progetto arricchiti con citazioni del libro Andava meglio quando s’aveva la ciuca, storie di vita vissuta raccontate a memoria da Evaldo Serpi. L’accompagnamento musicale è affidato a Roberto Nanni e Rosella Pristerà dell’Associazione Culturale Teatrale Rabél. Presentatrice della serata sarà, invece, Barbara Fiori.

Il Centro di Aggregazione è diventato nel corso degli anni un punto di riferimento per la vita comunitaria di Radicondoli, grazie anche alla collaborazione con le realtà locali, come il circolo Arci di Belforte e con la cittadinanza. All’interno del Centro, aperto ad un’utenza indifferenziata, si svolgono con un buon successo in termini di partecipazione, attività culturali, ricreative, di orientamento e di informazione, tutte finanziate dal Comune di Radicondoli e promosse dalla Fondazione Territori Sociali Altavaldelsa.
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK