Giovedì, 24 settembre 2020
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA - RADICONDOLI

Suap unico tra Radicondoli e Colle di Val d'Elsa

Bookmark and Share
I due Consigli comunali approvano la convenzione

francescoguarguaglini alessandrodonatiSuap unico tra Colle e Radicondoli. Un passo avanti verso una politica dei servizi associati in val d’Elsa. Infatti i Consigli comunali di Radicondoli e di Colle di Val d’Elsa hanno approvato la convenzione per il servizio associato del Suap, Sportello Unico Imprese.

“L’obiettivo - fanno notare Francesco Guarguaglini, sindaco di Radicondoli, e Alessandro Donati, sindaco di Colle - è quello di sviluppare una politica di area sempre più integrata tra i Comuni del territorio nell’ottica del fare meglio insieme. Una scelta che porterà ricadute importanti per il nostro territorio sia in termini di uniformità di procedure che di semplificazione e digitalizzazione dei processi, oltre ad assicurare una migliore qualità dei servizi alle imprese e alle attività produttive in generale. Un obiettivo che estendiamo a tutta la val d’Elsa e che siamo certi i sindaci sapranno fare proprio. C’è già un lavoro in questo senso molto importante”.

“Per il nostro territorio e per le imprese è sicuramente una scelta che va verso l’efficienza e la semplificazione - dice Guarguaglini -. Questo è l’obiettivo per cui portiamo avanti progetti dedicati al sostegno delle attività economiche aziendali e alla residenza e che abbiamo riassunto nel progetto WivoaRadicondoli in cui sono contenuti anche i progetti che abbiamo lanciato per rispondere ai bisogni delle imprese dopo quanto accaduto con il Covid. Dispiace che la minoranza in consiglio comunale a Radicondoli si sia astenuta su una scelta così importante per il territorio, mentre a Colle il consiglio ha votato compatto”.

“Sono felice che tutto il consiglio abbia accolto con un voto favorevole la nostra proposta di realizzare questa sinergia con il comune di Radicondoli - osserva Donati -. Fin dall’inizio del mandato infatti abbiamo lavorato per rafforzare i rapporti con gli altri enti e crearne di nuovi; in questo senso la firma della convenzione con Radicondoli per i servizi dello sportello unico è l’inizio di un percorso di collaborazione proficua per entrambi gli enti. Auspico che questa scelta possa contribuire a fra crescere la qualità del servizio e ci consenta di andare verso una sua digitalizzazione completa. Infine sono convinto che una esperienza come questa contribuisca alla crescita professionale del personale di entrambi gli enti coinvolti.”

Cosa prevede la convenzione I due Consigli comunali hanno approvato l’idea di delegare le funzioni di Sportello Unico Attività Produttive dei due enti al Comune di Colle, così come l’attività consulenziale per la predisposizione degli atti di programmazione relativi alle attività produttive e alle competenze previste dalla normativa che disciplina l’attività e le professioni turistiche. “Tutto questo può essere esteso a tutta la val d’Elsa - fanno notare i due sindaci -. Previa pronuncia unanime della Conferenza dei Sindaci è prevista l’adesione da parte anche di altri enti”.

Quali sono le funzioni della gestione associata Secondo la convenzione la gestione assicura l'esercizio delle funzioni amministrative, relazionali (per i rapporti con le altre pubbliche amministrazioni), informative (per l'assistenza e l'orientamento alle imprese ed all'utenza), promozionali (per la diffusione e conoscenza delle opportunità e potenzialità esistenti per lo sviluppo economico).

Tutte le caratteristiche della gestione associata La gestione associata dello Sportello Unico per le Attività Produttive costituisce lo strumento mediante il quale gli enti convenzionati assicurano l’unicità di conduzione e semplificazione di tutte le procedure relative agli impianti produttivi di beni e servizi, nonché l’impulso per lo sviluppo economico dell’intero territorio. Inoltre, secondo la convenzione, “L’organizzazione del servizio deve tendere a garantire economicità, efficienza, efficacia secondo principi di professionalità, responsabilità, semplificazione e razionalizzazione delle procedure nonchè l’attivazione di adeguati strumenti tecnologici”. L’organizzazione in forma associata deve essere sempre improntata, tra gli altri, ai principi di massima attenzione dalle esigenze dell'utenza, al rispetto dei termini, alla rapida risoluzione di contrasti e contese interpretative, all’uniformità delle procedure, al costante adeguamento alle tecnologie, alla semplificazione, al monitoraggio e valutazione del grado di soddisfazione della clientela.

Il responsabile della gestione associata Il responsabile della struttura associata è il responsabile del servizio Suap di Colle in qualità di Comune capofila. La dotazione organica è costituita dal personale del Comune capofila. Infine, per l'esame delle problematiche relative alla funzione di indirizzo programmatico e di controllo della gestione associata del Suap è istituita la Conferenza dei Sindaci degli enti convenzionati che si riunisce almeno una volta all'anno.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e MESSENGER

Facebook_Round Twitter round Instagram_round_social_media_icon_free Telegram round Whatsapp_free_social_media_icon_round

''La sospensione di un attimo''

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
sienafreewhatsapp300X200
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK