Lunedì, 18 novembre 2019
Banner
Banner
SALUTE E BENESSERE

Sanità, Scaramelli (Pd): ''Una conquista per le donne operate al seno. Un oncologo o un senologo nelle commissioni che accertano l’invalidità''

Bookmark and Share
La Toscana prima in Italia, ok unanime del Consiglio regionale alla legge

stefanoscaramelli2019_2Anche un oncologo o un senologo nelle commissioni di invalidità se la donna lo richiede. C’è il via libera unanime del Consiglio regionale alla legge “Disposizioni in merito alla Commissione unica di accertamento sanitario della condizione di disabilità”, "e la scoperta più bella – spiega il presidente della commissione sanità Stefano Scaramelli - è stata quella di essersi portati dietro tutti, dalla Commissione a tutto il consiglio regionale della Toscana. La Toscana ha fatto la Toscana. Ha donato alle donne operate al seno della Regione un gesto di speranza e sensibilità. Adesso non basta. Proverò ad incidere perché tutte le altre regioni d'Italia possano fare altrettanto.

Una piccola rivoluzione - prosegue Stefano Scaramelli - che darà dignità al dolore delle donne operate al seno che in Toscana potranno avere di fronte, nella commissione di invalidità, specialisti adeguati alla loro patologia”.

La legge (in vigore da gennaio) non riguarda solo le donne operate al seno ma anche coloro che hanno patologie invalidanti, sia di natura fisica che psichiatrica. Le aziende hanno tre mesi di tempo per adeguarsi e organizzarsi con le nuove commissioni.

“Un passo importante – spiega ancora Scaramelli - è proprio quello di modificare le commissioni per gli accertamenti di invalidità civile in modo appunto da prevedere la presenza di un senologo o di un oncologo, una sfida che nonostante le solite resistenze e i cavilli burocratici abbiamo vinto. Quando il cancro entra nella vita di una donna – conclude il presidente Scaramelli - , spesso, oltre a mettere in discussione la vita stessa, sconvolge anche l’essere e il sentirsi donna. La loro dignità, al pari del loro coraggio, hanno posto al centro della nostra attenzione l’esigenza di modificare le commissioni per gli accertamenti di invalidità civile. Ci abbiamo messo la testa e il cuore.”
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK