Mercoledì, 20 novembre 2019
Banner
Banner
SALUTE E BENESSERE

L’Azienda ospedaliero-universitaria Senese partecipa all’Obesity day di ADI

Bookmark and Share
Giovedì 10 ottobre consulenze gratuite e punto informativo al policlinico Santa Maria alle Scotte con i professioni della UOSA Dietetica e Nutrizione clinica

obesityday2018-barbarapaoliniConsulenze gratuite e incontri informativi sull’obesità, una patologia che interessa circa 500mila persona in Italia. Sono queste le iniziative messe in campo dall’UOSA Dietetica e Nutrizione clinica dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, diretta dal professor Francesco Dotta, per celebrare l’Obesity Day, in programma a Siena come negli altri centri d’Italia, giovedì 10 ottobre.

In particolare, dalle ore 9 alle 16, i professionisti del policlinico Santa Maria alle Scotte saranno all’ingresso dell’ospedale, nei pressi dell’edicola, per la campagna di sensibilizzazione dedicata alla prevenzione di sovrappeso e obesità promossa, come ogni anno, dall’ADI (Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica).

«Fare prevenzione significa aumentare la consapevolezza dei cittadini su una tematica particolarmente attuale – sottolinea la dottoressa Barbara Paolini, medico dietologo della UOSA Dietetica e Nutrizione clinica dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese e presidente toscana dell’ADI -. L’obesità è una patologia che interessa circa una persona su dieci in tutta Italia e il trend è purtroppo in aumento, specie tra i più giovani. Questa iniziativa ha quindi l’obiettivo di far prendere coscienza alla cittadinanza su quali sono i rischi per la nostra salute legati all’obesità – conclude la dottoressa Paolini -. In questo quadro, istituzioni, professionisti e cittadini devono fare squadra per conoscere al meglio l’obesità, far diffondere una conoscenza comune del problema e cercare di arginarlo attraverso comportamenti sani, alimentazione e corretti stili di vita».
 
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

MESSAGGIO AGLI UTENTI DEL SERVIZIO WHATSAPP

Da una 15ina di giorni non è più attivo il nostro servizio di invio notizie su whatsapp in quanto l'azienda ha bloccato il nostro numero. Dopo numerose richieste per capire il motivo ci hanno risposto, dopo 10 giorni, adducendo una presunta "violazione dei termini del servizio" specificando la vendita di prodotti non consentiti. Ora, inviando SOLAMENTE notizie, e avendo letto la corposa lista delle vendite vietate per cercare di capire un motivo per tale violazione, deduciamo che, per qualche geniale algoritmo di qualche geniale software, articoli tipo "arrestato spacciatore di cocaina" vengano considerati come vendita... ma ripetiamo, sono solo deduzioni che facciamo. Avendo spiegato nei dettagli il tutto al dis-servizio assistenza abbiamo ricevuto zero risposte e il numero è tuttora bloccato. Siamo dispiaciuti per la situazione e ci scusiamo con i 3.000 utenti del servizio soprattutto per non poter avvertire direttamente a causa del blocco del numero. Speriamo che quanto prima la situazione sia chiarita in modo da poter ripristinare il servizio. Grazie mille.

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK