Sabato, 19 ottobre 2019
Banner
Banner
sienafreewhatsapp650x80
PROVINCIA - SAN QUIRICO D'ORCIA

''Forme nel verde'', a San Quirico studenti delle Accademie di Belle Arti toscane artisti tra Palazzo Chigi e Horti Leonini

Bookmark and Share
In attesa dell’inaugurazione della rassegna di arte contemporanea ‘Antifragile’ a cura di Gaia Pasi

hortileonini-vistaaerea650Workshop formativi per gli studenti delle Accademie di Belle Arti di Firenze e Carrara tra gli Horti Leonini e Palazzo Chigi. A San Quirico d’Orcia, in attesa dell’inaugurazione della 49esima edizione di Forme nel verde (sabato 27 luglio ore 18), spazio alla creatività dei giovani che, attraverso dei workshop guidati da artisti, realizzeranno opere da esporre alla rassegna.

“Essere Umani” fino al 27 luglio Sebastiano Pelli (Poggibonsi 1988) è il giovane scultore che condurrà il workshop “Essere umani” (dal 20 al 27 luglio), che insegnerà agli studenti la tecnica di saldatura a vista di lamiere di ferro e l’utilizzo della mola. Finalista della sezione Street Art del concorso per under 35 “Artefici Del Nostro Tempo”, lanciato dalla Biennale di Venezia 2019, Pelli non toglie le tracce del lavoro “sporco”: piuttosto, le cuciture tra una lastra e l’altra diventano il punto focale delle sue opere. L’artista ricerca la cerniera perfetta che nella sua imperfezione sia capace di saldare piccoli pezzi (gli scarti di ferro) per trasformarli in grandi cose o simboli universali. I cinque studenti delle due Accademie di Belle Arti toscane che partecipano al workshop realizzeranno due opere complementari di grandi dimensioni, utilizzando gli scarti di lamiera di ferro saldati con chirurgiche suture a vista.

“Il Terzo Paradiso” dal 24 al 27 luglio Francesco Saverio Teruzzi, ambasciatore del progetto del Maestro Michelangelo Pistoletto per Città dell’Arte, (la Fondazione di Michelangelo Pistoletto a Biella) guiderà il workshop con gli studenti delle Accademie di Belle Arti toscane per costruire un Terzo Paradiso di dimensioni ambientali nella parte alta degli Horti Leonini. Gli studenti coinvolti nel progetto saranno i giardinieri chiamati a proteggere questo pianeta e curare la società umana che lo abita. Il simbolo del Terzo Paradiso è composto da tre cerchi consecutivi, per la cui realizzazione gli studenti utilizzeranno materiali strettamente legati alla tradizione, alla storia e alla tipologia del luogo in cui operano, per dare forte risalto al paesaggio artistico-culturale del territorio della Val d'Orcia. La sezione teorica del workshop riguarderà l’approfondimento di questa installazione e servirà a fornire agli studenti gli strumenti e le soluzioni tecniche idonee per realizzare il Terzo Paradiso di San Quirico, opera grazie alla quale il Comune diventerà satellite propulsivo (insieme a molte altre città del mondo che hanno ospitato e ospiteranno il Terzo Paradiso), di un’operazione culturale, di livello internazionale. Collegata all’opera ambientale pensata per gli Horti Leonini, il trio di artisti Francesco Saverio Teruzzi, Davide Carnevale e Sebastiano Pelli realizzerà l’installazione in specchio e tubi metallici Riflessioni sul Terzo Paradiso.
 
sienafreewhatsapp2
GUARDA ANCHE

SOCIAL e SERVIZI

Facebook_RoundWhatsapp_free_social_media_icon_roundInstagram_round_social_media_icon_freeTwitter_round

ESTRA NOTIZIE

estra300x250-80
fotostudiosiena

SEGUICI SU FACEBOOK